san valentino cena afrodisiaci

San Valentino: i cibi afrodisiaci per favorire la passione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

San Valentino si avvicina e probabilmente avrete iniziato a pensare agli ingredienti da utilizzare per la preparazione di una cenetta romantica ed allo stesso tempo afrodisiaca. Esiste davvero un legame tra la scelta di alcuni alimenti da portare in tavola e la passione che potrebbe esplodere nel dopo cena?

Nell’antica Arabia i sultani utilizzavano una bevanda speciale prima di dedicarsi al proprio harem, così come spiega l’erborista Philip Weeks, che sostiene come in passato la bevanda perfetta per accendere la passione fosse costituita da caffè nero, cardamomo e zafferano. Il caffè svolgerebbe la funzione di un potente stimolante, soprattutto se non viene bevuto regolarmente. Il cardamomo migliora la circolazione sanguigna, mentre lo zafferano è ricco di fitonutrienti che potrebbero aiutare gli uomini affetti da disfunzione erettile.

Aggiungere un pizzico di peperoncino alle pietanze da offrire durante la cena di San Valentino contribuirebbe ad accendere la passione. Il peperoncino contiene capsacina, una sostanza che migliora la circolazione sanguigna ed aumenta il battito cardiaco e la temperatura del corpo, come avviene durante i preliminari, secondo quanto affermato da parte della dottoressa esperta in nutrizione Elisabeth Philipps.

A parere dell’esperta, uno dei frutti che non dovrebbe mai mancare nel corso di una cena romantica è rappresentato dall’avocado, un alimento ricco di acido folico e capace di promuovere la salute del cuore. Il frutto è inoltre ricco di vitamina E, in grado di contribuire all’equilibrio ormonale, aumentare le sensazioni di piacere nelle donne e di permettere erezioni di maggiore durata negli uomini.

Noci e noccioline sono considerate una fonte importante di L-arginina, in grado di stimolare l’afflusso sanguigno verso le zone genitali, favorendo la produzione di protossido di azoto. Si tratta di una forma naturale di viagra, che può essere utilizzata dagli uomini anche come di integratore, sempre dietro consiglio del medico, al fine di evitare problemi cardiaci.

Una scatola di cioccolatini può sempre costituire un ragalo perfetto per San Valentino, soprattutto se si tratta di cioccolato fondente, da gustare insieme come dessert. Secondo la dottoressa Philipps, il cioccolato permette il rilascio di dopamina, in grado di regalare una vera e propria sensazione di euforia. Lo zucchero in esso contenuto servirà come riserva di energia.

Altri alimenti afrodisiaci sono rappresentati dal tè azteco, che contiene una sostanza stimolante simile alla caffeina e dalle banane. La dottoressa Philipps le definisce come una importante fonte di potassio e di vitamine del gruppo B, importantissime per mantenere elevata la libido, per migliorare l’equilibrio ormonale e la circolazione. Tra le bevande ed i cibi considerati afrodisiaci troviamo inoltre ananas, zafferano, ginseng, angurie e tè verde. Tra i cibi nemici della passione, sarebbero da evitare per una sera aglio, cipolle e fagioli.

Marta Albè

Leggi anche:

– SESSO E AFRODISIACI: AFFIDATEVI A ZAFFERANO E GINSENG

SAN VALENTINO: 10 IDEE PER REGALI FAI-DA-TE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.