michaelhanekecannes

Cannes 2012: Palma d’Oro ad Haneke per il suo “Amour”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La giuria dell’edizione 2012 del Festival di Cannes, sotto la guida di Nanni Moretti, ha stabilito di assegnare il più prestigioso riconoscimento della manifestazione cinematografica francese, l’ambita Palma d’Oro, a Michael Haneke, che ha raccontato la tragicità del sentimento amoroso nel suo “Amour”.

Il regista e sceneggiatore austriaco, nato a Monaco di Baviera nel 1942, è riuscito nell’intento di dare vita a quella che è stata decretata come la migliore pellicola in gara a Cannes. Haneke aveva già ricevuto in precedenza un analogo riconoscimento, per il film “Il nastro bianco”. La giuria del Festival non ha mancato di assegnare inoltre un prestigioso premio capace di rimettere in gioco il cinema italiano. Matteo Garrone, già noto nel nostro Paese ed all’estero per “Gomorra”, è stato premiato per il suo “Reality“. Il premio per la migliore sceneggiatura è stato consegnato a Christian Mungiu, per il film “Beyond the Hills”.

Secondo i pronostici Matteo Garrone avrebbe dovuto essere fuori dai giochi per quanto concerne i premi, ma evidentemente ogni previsione è stata ribaltata, concedendo al regista il privilegio di ritirare il secondo premio più ambito del Festival. La pellicola di Haneke aveva riscosso fin dall’inizio l’apprezzamento da parte del pubblico ed era stata indicata dalla stampa nella rosa delle possibili vincitrici della Palma d’Oro.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.