Tutto ciò che devi sapere per viaggiare con il tuo neonato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I primi viaggi con il proprio bambino sono dei momenti indimenticabili, ma allo stesso tempo molto ansiosi, perché si affronta una nuova avventura e non si sa come comportarsi. Se anche voi siete agitati per questa esperienza non preoccupatevi, perché in questo breve ma utile articolo vi daremo tutti i consigli utili su come far sentire a proprio agio il vostro piccolo. Potreste ad esempio acquistare un letto che garantisce la sicurezza dei neonati da usare in macchina oppure in hotel, oppure una crema solare ultra-protettiva. Vediamo nel dettaglio alcuni piccoli consigli per un viaggio sicuro e tranquillo.

Viaggiare in auto, in aereo o in treno

Fare un viaggio con un neonato è sicuramente più complesso rispetto a uno spostamento con bambini un po’ più grandi, e bisogna avere qualche piccola accortezza. Ad esempio, in macchina deve sempre stare su un seggiolino adatto e omologato con la cintura allacciata. Mai tenerlo in braccio, e se deve mangiare o lo dovete cambiare fermatevi alla prima area di sosta senza correre rischi.

Se invece viaggiate in aereo o in treno potrete tenere il vostro bimbo in braccio (a patto che abbia meno di due anni se usate l’aereo o tre anni in treno). Se il viaggio dura diverse ore potrete chiedere preventivamente la possibilità di avere un seggiolino che sia regolarmente omologato. Questo però comporterà l’acquisto di un ulteriore biglietto. A questo punto sorge sempre una domanda: “e se viaggio con due o più neonati?”. Questa è una situazione che può sicuramente capitare e la risposta è molto semplice: avrete la possibilità di avere in braccio un solo neonato, mentre gli altri saranno tenuti in braccio o da un altro adulto, oppure dovrete acquistare un biglietto e farli stare in un seggiolino.

Spiaggia o montagna?

Il vostro neonato potrà andare sia al mare sia in alta montagna. Naturalmente dovrete utilizzare l’abbigliamento adatto. Se andate in spiaggia, ad esempio, ricordate di usare una protezione 50 o anche più alta. Non dimenticate mai il cappellino, e se gioca sulla sabbia, controllate che non la ingerisca o si strofini gli occhi con le mani sporche.

Se preferite la montagna, ricordate di avere con voi sempre una crema solare molto protettiva e un cappellino, anche perché il sole di montagna può essere tanto dannoso quanto quello del mare. Copritelo bene quando è in giro, ma fate in modo che non sudi troppo. Usate sempre più strati protettivi, così potrete svestirlo parzialmente se entrate in un negozio o tornate a casa. Attenzione infatti agli sbalzi di temperatura che possono essere molto dannosi per i bambini.

Il caso particolare: la seggiovia

In seggiovia c’è un cambio repentino di pressione che può provocare, come in aereo, problemi e dolori sia a voi sia al vostro neonato. Per questo aiutatelo facendogli tenere il ciuccio per tutto il tempo della salita, o discesa, e anche per alcuni minuti dopo, fin quando il corpo inizierà ad abituarsi alla nuova pressione. Questo migliorerà sicuramente il suo benessere.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.