Infortuni nei bambini: la campagna Mani Sicure per prevenirli

mani sicure - fonte foto: blog.abcmusicandme.com -

La maggior parte degli infortuni che interessano i bambini avviene tra le mura di casa o nelle aule di scuola. Le parti del corpo più interessate dagli incidenti sono le mani, complici le forbici, le posate, i cassetti o gli sportelli che si chiudono inavvertitamente, la pratica di uno sport o altri oggetti taglienti.

Sono gli ambienti protetti della casa, della scuola o dove trascorrere il tempo libero a trasformarsi nelle sedi più frequenti di infortuni tra i bambini. Sono 30 mila i bambini ricoverati ogni anno in ospedale per via di traumi alla mano, sulla base dei dati raccolti da parte di Siniaca, il sistema informativo nazionale sugli incidenti in ambiente civile di abitazione, e sulla base delle cartelle di dimissioni ospedaliere giunte da parte del Ministero della Salute.

A partire da tale fenomeno nasce la campagna "Mani Sicure", promossa da parte del Gruppo di studio per la prevenzione degli infortuni alla mano della Società italiana di chirurgia della mano (SICM). Alessio Pitidis, responsabile di Siniaca, ha evidenziato le maggiori cause di infortuni e traumi alle mani: schiacciamenti, cadute, ustioni e ferite provocate da oggetti taglienti. In alcuni casi vi possono essere esiti anche gravi, come la perdita della funzionalità di una mano o di un dito.

La campagna di prevenzione "Mani Sicure" è rivolta sia alla scuola che alla famiglia, ai genitori e agli insegnanti, al fine di creare un percorso di responsabilizzazione, così come spiegato da parte di Anna di Leo (SICM). Appositamente per i bambini è stato preparato un pieghevole a fumetti, che porta il titolo di "Colora e impara a riconoscere i pericoli", all'interno del quale vengono illustrati gli strumenti e le situazioni di maggior rischio per le mani.

Il pieghevole illustrato sarà diffuso nelle scuole italiane a partire dal mese di settembre. Gli esperti credono che esso sarà utile ai bambini per imparare a percepire attraverso i disegni i pericoli più comuni che potrebbero incontrare a scuola o a casa, in un ambiente di gioco o di pratica dello sport. Vi sarà inoltre un opuscolo rivolto agli adulti, che spiegherà loro come intervenire in caso di infortuni che interessino i più piccoli, al fine di poter intervenire prontamente sui traumi alle mani.

Marta Albè

Leggi anche:

- Mamme, lasciate che i vostri figli giochino in libertà
- Attività sportive per i bambini: qual e' quella giusta?