Zanzare: come proteggere i bambini in modo naturale

zanzare proteggere bambini

Come proteggere i bambini dalle zanzare? Con l'arrivo della bella stagione le zanzare si preparano a fare ritorno nelle nostre case, nei prati e nei parchi. Le loro punture potrebbero risultare particolarmente fastidiose per i bambini maggiormente sensibili. Come possono agire le mamme per proteggerli?

Il consiglio principale riguarda gli indumenti, che rappresentano la prima barriera contro le zanzare nel corso di tutta la giornata. Le zanzare comuni colpiscono maggiormente la sera, quando il clima, anche in estate, diventa solitamente più fresco. Se nelle ore serali i bambini giocano al parco o in un prato, è possibile proteggerli facendo indossare loro dei pantaloni lunghi, delle calze o dei golfini leggeri.

Ad essere bisognosi di maggiore protezione sono i bambini allergici e coloro che soffrono di dermatite atopica, la cui pelle potrebbe dunque apparire già irritata. Nei casi in cui le zanzare risultino particolarmente fastidiose, è possibile utilizzare dei repellenti. Sono da evitare però i repellenti comunemente in commercio, che potrebbero contenere sostanze non propriamente innocue da applicare sulla pelle dei bambini.

Fortunatamente esistono dei repellenti antizanzare biologici dalla composizione più delicata e comunque efficace, formulati appositamente per i più piccoli e che possono sostituire al momento del bisogno i prodotti abituali. Simili soluzioni sono solitamente reperibili in erboristeria e nei negozi di prodotti naturali. In erboristeria possono inoltre essere acquistati degli oli essenziali naturalmente repellenti, come l'olio essenziale di eucalipto o di citronella, perfetti da applicare sulla pelle degli adulti per allontanare le zanzare ed utilizzabili anche nel caso dei bambini in piccole quantità.

Allo stesso modo, per allontanare le zanzare dagli ambienti domestici, esistono delle alternative naturali ai prodotti tradizionali. Si tratta ad esempio degli incensi antizanzare contenenti oli essenziali fastidiosi per gli insetti e di candele naturali prive di sostanze tossiche ed altrettanto efficaci. I bambini più piccoli, trasportati su passeggini o carrozzine in aree verdi nelle ore serali possono essere protetti mediante l'installazione di retine apposite. Per lenire il prurito, è possibile applicare sulle punture e sulle zone arrossate delgi impacchi di infuso freddo di camomilla o del gel d'aloe vera.

Sistemare sui balconi e sui davanzali dei vasi contenenti dei gerani permette di evitare o almeno di limitare l'ingresso delle zanzare nell'abitazione, a beneficio non soltanto dei bambini, ma anche di tutta la famiglia. L'installazione di zanzariere, infine, rappresenta una delle soluzioni migliori per proteggere l'abitazione durante l'estate dall'ingresso degli insetti.

Marta Albè

Leggi anche:

- PUNTURE D'INSETTO: TUTTI I RIMEDI E LE CURE PIÙ EFFICACI