Caccole: mangiarle fa bene ai nostri bambini

dita-nel-naso

È proprio vero che scienziati e ricercatori nel corso di questi anni stanno andando ad analizzare proprio tutto. Stavolta ad essere prese in esame sono le caccole e l'istinto irrefrenabile dei bambini a mangiarle. Ebbene voi direte: ovvio che non è né un'azione salutare né tanto carina in quanto a buone maniere… e invece no, almeno riguardo al primo punto vi sbagliate!

A dire che mangiarsi le caccole da bambini sarebbe un'abitudine salutare sono stati gli scienziati canadesi dell'Università di Saskatchewan che hanno voluto provare a dare una risposta al perché questa pratica sia così tanto diffusa tra i bimbi.

È stato il professor Scott Napper e i suoi colleghi ad affermare che, questo modo di fare tipico della gran parte dei bambini, altro non sarebbe che un modo istintivo di cui li ha dotati la natura per rafforzare il proprio sistema immunitario. Ricordiamo infatti che all'interno del naso proliferano virus, batteri e microrganismi che attraverso muco, peli e caccole il nostro corpo mantiene a debita distanza dai polmoni.

Il professor Napper ha dichiarato all'emittente CTV Saskatoon (come riporta La Stampa) che questo modo di fare «potrebbe insegnare al vostro sistema immunitario a cosa è più probabile si possa essere esposti, per cui questo potrebbe servire quasi come una vaccinazione naturale, se vogliamo».

Questa ipotesi degli scienziati canadesi ha riscosso particolare attenzione da parte del mondo scientifico e a breve potrebbe partire un vero e proprio studio clinico in cui una particolare molecola verrà inserita nel naso di un gruppo campione di volontari che saranno poi divisi in due gruppi: uno che la mangerà e l'altro no. Si analizzeranno poi le diverse reazioni del corpo a quella molecola.

Staremo a vedere i risultati…

Leggi anche:

- Occhio pigro: si cura giocando a Tetris?