Bambini: urla e punizioni accrescono il rischio di cancro

bambini urla punizioni cancro

Un comportamento aggressivo nei confronti dei bambini da parte di genitori ed adulti può aggravare il rischio di contrarre gravi patologie come il cancro, l'asma e le malattie cardiache. Trattare i bambini con rispetto e senza alcun tipo di violenza verbale o fisica non solo contribuirebbe ad arginare la tendenza alla crescita degli abusi sui minori, ma anche a salvaguardare la loro salute quando saranno adulti.

È quanto afferma uno studio condotto da parte degli psicologi della Plymouth University, che ha visto la propria pubblicazione tra le pagine del Journal of Behavioural Medicine. Le violenze domestiche, schiaffi, urla e punizioni troppo severe potrebbero accrescere il rischio di ammalarsi gravemente da adulti. Il fenomeno potrebbe essere correlato alla crescita del livello di stress correlato a simili situazioni.

Il solo stress infatti, a cui soprattutto le bambine potrebbero essere sottoposte nel corso del primo anno di vita, potrebbe condurle a soffrire di depressione e problemi psicologici nel corso dell'adolescenza, secondo uno studio pubblicato di recente che ha preso in considerazione l'analisi dei livelli di cortisolo.

Lo stress legato alle violenze subite durante l'infanzia, siano esse verbali o fisiche, può provocare però non soltanto danni psicologici, ma anche fisici. Secondo quanto dichiarato da parte degli esperti, l'aumento di livelli di stress durante l'infanzia può provocare dei veri e propri danni biologici.

Le punizioni corporali, anche nelle popolazioni dove esse sono socialmente accettate, possono avere dunque le stesse conseguenze di abusi e violenze ancora più gravi. Anche le punizioni corporali, infatti, possono avere gli stessi impatti a lungo termine che fino a questo momento erano stati correlati a situazioni di elevato maltrattamento dei bambini.

I presenti risultati sono emersi da uno studio condotto in Arabia Saudita si 700 persone, 150 delle quali avevano sofferto di asma, cancro e patologie cardiache. A queste ultime era stato chiesto se da bambini avessero ricevuto delle punizioni verbali o fisiche. Coloro che avevano sofferto di cancro, hanno mostrato di avere 1,7 probabilità in più di essere stati maltrattati da bambini. Per quanto riguarda le patologie cardiache, le probabilità erano dell'1,3 in più e dell'1,6 in più per coloro che avevano sofferto di asma.

Marta Albè