Bimbi prematuri: non proprio una salute di ferro

immagine

I bimbi nati prematuramente possono avere una salute più debole rispetto a quelli nati al termine esatto della gestazione.

Lo rivela una ricerca della University of Leicester pubblicata sul British Medical Journal che ha esaminato 18mila bambini inglesi nati tra settembre 2000 e agosto 2001 e raccolto i dati di salute dei piccoli - peso, altezza, indice di massa corporea, numero di visite ospedaliere, disabilità, medicine prescritte - a 9 mesi, a 3 anni e a 5 anni.

Risultati: i bambini nati dopo 32-36 settimane di gravidanza, fino alla 38esima circa, avevano una più probabilità di essere ricoverati in ospedale nei primi mesi di vita, rispetto a quelli che nascevano dopo 39-41 settimane.

Quelli nati dopo 33-36 settimane di gravidanza hanno fatto registrare un rischio più alto di asma e difficoltà respiratorie, mentre i nati dopo 36 settimane avrebbero presentato precarie condizioni di salute a 3 e 5 anni.