Se dormono di più, i bambini diventano più alti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La nonna me lo diceva sempre: “dormi, che ti svegli più alta”. Una ricerca americana della Emory University di Atlanta, diretta dalla dottoressa Michelle Lampl, sembra in qualche modo darle ragione: ad un aumento del sonno nei bambini corrisponde una crescita di statura.

Lo studio, il primo di questo genere, ha coinvolto 24 bambini, osservati dalla nascita fino al 17° mese di vita. Con l’aiuto dei genitori, la dottoressa ed il suo team hanno redatto un diario molto dettagliato del sonno dei piccoli, sottoposti ad un’osservazione controllata e frequenti visite mediche.

Si è potuto così evidenziare che l’accelerazione nei livelli di crescita, non solo dell’altezza, ma anche in termini di peso e massa grassa, è connessa con un numero totale di ore dedicate al sonno e con un numero di riposi giornalieri più alti.

All’inizio del sonno e nella fase REM (momento più profondo del riposo), dice la Dott.ssa Lampl, aumenta la produzione dell’ormone della crescita. Ciò spiega il legame tra sonno ed innalzamento, e spiega anche perché i bambini spesso si svegliano la notte con dolori alle gambe, legati proprio alla crescita in corso.

I risultati di questa ricerca dimostrano che i bebè hanno dormito in media 4,5 ore in più, compresi tre riposini quotidiani extra, nei due giorni precedenti ad un innalzamento della statura.

I genitori potranno dunque sentirsi rassicurati di fronte ad un sonno irregolare dei propri bambini: da oggi saranno in grado di predire se il loro bambino sta crescendo.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.