immagine

Funghi, come evitare le intossicazioni. Ecco la guida

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sicurezza alimentare: salmonella e botulino, ma anche la morte. Mai improvvisarsi esperti in fatto di funghi! È per questo che il ministero della Salute ha realizzato – in collaborazione con il Centro Antiveleni (CAV) di Milano – una guida per consumare funghi in tutta sicurezza e prevenire le intossicazioni, disponibile online e in versione scaricabile anche da iPad e Android.

Le manifestazioni causate da un’infezione da funghi tossici – avvertono dal ministero – spesso possono essere confuse con sindromi influenzali e vengono trattate come tali, ritardando pericolosamente una terapia adeguata. Così nell’opuscolo si trovano tutte le norme per la prevenzione, le regole di comportamento nella raccolta e nel trasporto del funghi, la descrizione dei sintomi a breve e a lungo periodo di un’intossicazione e le regole di primo soccorso.

Intanto, ricordatevi che prima regola è far controllare sempre i funghi da un micologo. In più donne incinte e bambini al di sotto dei 12 anni dovrebbero evitarli, così come non dovrebbero essere consumati se non sono stati perfettamente conservati e ben cotti.

Come conservarli se ne avete acquistati troppi? Sbollentateli e metteteli nel congelatore, ma non dimenticateli lì oltre i 6 mesi! Inoltre, ricordatevi che anche nei funghi sottolio si può sviluppare la tossina botulinica.

Cliccate qui: “I funghi: guida alla prevenzione delle intossicazioni” e il decalogo “Consumare funghi… in sicurezza“. Qui trovate l’elenco degli Ispettorati micologici.

LEGGI ANCHE: DI STAGIONE, TUTTO SUI FUNGHI

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.