Yogurt e frutta: il caldo torrido si combatte così

immagine

"E… state OK con la nutrizione", ecco il decalogo di cosa mangiare - dallo yogurt alla frutta passando per il sale iodato - quando mangiarlo e soprattutto come conservare i cibi nelle calde giornate estive.



E se dopo Scipione e Caronte dobbiamo attenderci anche Minosse, allora sì che una sana alimentazione è l'unico metodo che possiamo adottare per sconfiggere l'afa.

Ecco qui i 10 consigli presentati al ministero della Salute:

1) Ogni giorni bisogna rispettare il numero e gli orari dei pasti e mai dimenticare la prima colazione, che deve essere privilegiata rispetto agli altri pasti

2) Frutta e verdura di stagione à gogo e yogurt (senza zuccheri aggiunti). Ma potete mangiare anche un po' di frutta secca come mandorle e noci, ricca di grassi "buoni", minerali e fibre. Senza esagerare!

LEGGI ANCHE: COME LAVARE FRUTTA E VERDURA CORRETTAMENTE

3) Variare gli alimenti anche nei colori, dati dalle sostanze ad azione antiossidante (vitamine, polifenoli…)

LEGGI ANCHE: TUTTI I COLORI DA METTERE A TAVOLA

4) Andateci piano con piatti elaborati e ricchi di grassi e condite con olio d'oliva a crudo

5) Preferite cibi freschi, facilmente digeribili e ricchi di acqua e non esagerarte con gli spuntini salati o zuccherati

6) Consumare un gelato o un frullato può essere un'alternativa al pasto di metà giornata

7) Evitate pasti completi con primo, secondo e contorno sia a pranzo che a cena. Almeno una volta scegliete piatti unici bilanciati, come pasta con legumi e/o verdure, carne/pesce/uova con verdure

8) Consumate poco sale e prediligere quello iodato, ne bastano 5 grammi, e per gli ipertesi consumare sale iposodico o asodico

9) Conservate bene gli alimenti, mantenere la catena del freddo e ricordare che cibi conservati a lungo in frigorifero rischiano un peggioramento nutrizionale e una contaminazione da microrganismi

10) Bevete almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, moderate il consumo di bevande con zuccheri aggiunti e di bevande moderatamente alcoliche come vino e birra, evitate le bevande ad alto contenuto di alcol