Spinaci e carote, amici di salute e bellezza

immagine

I colori delle verdure e il loro rapporto con la nostra salute e bellezza. Se ne è occupato uno studio, pubblicato dal Journal of American College of Nutrition, che ha analizzato le abitudini alimentari di 450 anziani di diverse nazionalità.

È stato analizzato anche il livello di invecchiamento cutaneo ed è stata stilata una lista degli alimenti altamente "protettivi" : olio d'oliva, legumi e pesce, come già sappiamo, sono tra i cibi che favoriscono la "lunga vita" dentro e fuori.

Ma in questa lista non potevano mancare certo le verdure che da sempre sono amiche della buona tavola e della salute. In particolare, lo studio ha messo ai raggi x carote e spinaci scoprendo alcune particolarità davvero eccellenti di queste due verdure. Per esempio, gli spinaci, verdure a foglia verde, contengono vitamina C ed E, fondamentali nel contrasto dei processi di invecchiamento. Non solo: gli spinaci sono in buona compagnia. Altrettanto efficaci sono considerati asparagi, sedano, cipolle, porri e aglio.

Un'altra verdura fondamentale è la carota. Essa, assieme a tutte le verdure di colore giallo, arancio e rosso, contribuisce a darci un aspetto di "persona in buono stato di salute". E qual è il primo requisito che ci definisce tali? Sicuramente il colorito. Avere un incarnato roseo e vivace dipende anche dal consumo di queste verdure e, in particolare, della carota. Alcuni ricercatori scozzesi, in uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Plos One, hanno esaminato le abitudini alimentari di 35 studenti universitari per sei settimane. Ebbene, ne è risultato che chi consumava regolarmente frutta e verdura di colore giallo, rosso e arancio, aveva un aspetto delle pelle molto più rilassato e roseo.

Il perché lo spiega la presenza in questo gruppo di alimenti di licopene e beta-carotene, che proteggono attivamente la pelle dall'invecchiamento e dai tumori, con la produzione dell'alfa-carotene, la cui concentrazione, nel tessuto cutaneo permette questi effetti positivi. Ma, come sappiamo, i risultati di questo studio, non rendono totale giustizia alla generale bontà di queste verdure: ad esempio, la carota è anche importante fonte di vitamina A e previene, attraverso i flavonoidi, anche le malattie cardiovascolari. Per la loro croccantezza e digeribilità, possono anche essere consumate crude, come spuntino al pomeriggio, per esempio.

E gli spinaci? Le ricette per cucinarli non mancano: spinaci e formaggio, le crepes con ricotta e spinaci o il classico primo piatto burro e spinaci. Il modo più salutare per cuocerli? Sicuramente a vapore, come tutte le verdure che così mantengono in buona percentuale proprietà organolettiche e gusto originario.