Vitamina B7: eccone i benefici e i cibi dove trovarla

vitamina b7 cibi benefici

Gli integratori vitaminici sono spesso raccomandati come supporto alle diete dimagranti e nei periodi di particolare affaticamento fisico e mentale. Ma siamo sicuri di conoscere bene tutte le vitamine che ci sono necessarie?

Tra le otto vitamine del gruppo B ve ne è una solitamente poco conosciuta. Si tratta della vitamina B7. In sinergia con le altre, essa svolge il compito fondamentale di aiutare il nostro organismo a produrre energia, intervenendo nel processo di trasformazione dei carboidrati in glucosio, un vero e proprio carburante per il nostro corpo.

La vitamina B7, nota anche come inositolo, si rivela di vitale importanza per quanto riguarda la depurazione e disintossicazione dell'organismo. Viene infatti somministrata per favorire il recupero di un buono stato di salute a seguito di prolungate terapie farmacologiche o in caso di intossicazioni alimentari.

Per la sua capacità di stimolare i mitocondri, responsabili di garantire alle cellule un corretto apporto di ossigeno, la vitamina B7 è ritenuta un valido aiuto per stimolare la memoria, contrastando il deperimento delle cellule nervose.

In Inghilterra sono inoltre in corso degli studi scientifici per valutare la sua efficacia nell'arginare la comparsa della spina bifida nel feto. Se ciò fosse confermato, essa diventerebbe un valido supporto alla prevenzione della malattia durante la gravidanza, accanto al già noto acido folico.

Sono invece giù stati comprovati i suoi effetti positivi sul funzionamento del fegato e la sua capacità di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. A beneficiare dell'inositolo sono anche il cuore ed il sistema immunitario. Viene anche consigliata in caso di attacchi di panico e gonfiore addominale.

L'assunzione di vitamina B7 tramite integratori deve avvenire soltanto nel caso in cui ne sia stata riscontrata una carenza da parte del vostro medico. Per non incorrere in un deficit vitaminico, è bene prima di tutto curare l'alimentazione. Vi consigliamo quindi di arricchire la vostra dieta con tutti quei cibi che la contengono in quantità maggiore: torlo d'uovo, pesce, prugne secche, riso integrale, noci, fiocchi d'avena, arance e banane.

Marta Albè