Con i mirtilli selvatici fai il vero pieno di antiossidanti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tropici battono serre. Se è vero che, in generale, i mirtilli sono un valido alleato contro le emorroidi, combattono l’ipertensione e sarebbero anche in grado di migliorare la sensibilità verso l’insulina, è anche vero che quelli raccolti ai tropici, quindi selvatici, sono migliori di quelli coltivati in serra a latitudini più settentrionali.

Lo afferma uno studio di agronomi Usa pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, secondo il quale i mirtilli del Centro e Sud America hanno un potere antiossidante anche 11 volte superiore a quelli che vengono coltivati in serra.

Il potere antiossidante è dato dalla presenza delle antocianine che, come tutti i flavonoidi, sopprimono la produzione dei radicali liberi e prevengono malattie metaboliche, degenerative e cardiovascolari, oltre proteggere contro il cancro.

Unico neo è che i mirtilli selvatici sono ancora poco raccolti e quindi poco presenti sul mercato. Speriamo presto in un cambiamento!

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.