La proteina bruciacalorie che combatte l'obesità

immagine

Dimagrire con una proteina.

Come? Ce lo spiegano i ricercatori dell'Università della California che hanno scoperto come una proteina nota come "PRDM16" sia in grado di modificare il comportamento delle cellule di grasso.

Le normali cellule adipose, infatti, possono essere utilizzate per bruciare calorie: gli scienziati guidati da Shingo Kajimura ritengono che si può utilizzare il tessuto adiposo bruno, maggiore durante la vita neonatale dell'uomo, per la riduzione di peso con alcuni farmaci per aumentarne il volume. In questo modo il tessuto adiposo bianco, che rappresenta il grasso di riserva, può essere convertito in bruno, da utilizzare per produrre calore.

I farmaci in questione sono quelli usati per combattere il diabete, come il PPAR-gamma, che potrebbero interagire con la proteina PRDM16 rendendola più propensa ad accumulare le cellule "brune".

L'analisi sull'uomo è ancora all'inizio. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Cell Metabolis.