3 metodi per perdere peso in modo naturale

dieta naturale

Esistono tre principali metodi per perdere peso, di cui solo uno, si rivela davvero efficace e non dannoso per la nostra salute.

Possiamo dimagrire perdendo liquidi, metodo che può portare i suoi benefici ma solo quando cerchiamo di perdere i liquidi in eccesso. Il ristagno linfatico può essere molto doloroso oltre che esteticamente sgradevole (è spesso accompagnato dalla comparsa della cellulite) e perdere questi liquidi può giovarci. Tuttavia per farlo è consigliabile seguire i consigli di uno specialista, riguardando la propria alimentazione e impegnandosi a fare giornalmente dell'attività fisica.

Si entra in una sfera sbagliata quando cerchiamo di perdere peso, eliminando i liquidi non superflui del nostro organismo. Seguendo questa strada, rischiamo infatti di disidratare il corpo. Iniziamo infatti a perdere minerali e aumentiamo la viscosità del sangue (cioè la sua resistenza al normale flusso). Nel primo caso avremo a che fare con i crampi. Nel secondo caso invece, avremo problemi cardiocircolatori.

Lo stesso vale per la massa muscolare e la massa magra. È assolutamente sconsigliato perdere peso in questo modo.

Cercare di perdere peso diminuendo la massa muscolare, vuol dire catabolizzare i muscoli e abbassare il metabolismo basale. Per evitare questo, la nostra dieta non deve essere carente di carboidrati e proteine.

L'unico modo naturale per perdere peso quindi, è quello di perdere la massa grassa, cioè l'adipe in eccesso. Questo organo adiposo si suddivide in: grasso essenziale, tessuto adiposo bruno, tessuto adiposo bianco e trigliceridi intramuscolari.

Come si definisce la massa grassa? Da una parte abbiamo la quantità dei lipociti, i quali dipendono sia dai fattori genetici che quello ormonali. Dall'altra parte invece, abbiamo quanto sono riempiti questi lipociti. Il fattore dipende dal tipo di alimentazione. È in base a quello che mangiamo che questi lipociti si riempiono o meno.

È normale quindi concludere questa prima parte dicendo che: per perdere peso in modo naturale, dobbiamo analizzare la nostra alimentazione. Solo in questo modo non contribuiremo alla crescita della nostra massa grassa e "svuoteremo" questi lipociti dal grasso in eccesso.

Quando decidiamo di dimagrire, bisogna averne realmente bisogno. Sembrerà un affermazione superflua, ma sono molte le donne e gli uomini che desiderano dimagrire, senza averne reale bisogno. Commettendo questo errore, si rischia proprio di andare a perdere le riserve della massa magra, provocando numerosi problemi al nostro organismo. Ecco quindi che è necessario valutare se davvero abbiamo bisogno di dimagrire e se si, quanto. Bisogna essere consapevoli e non andare oltre ai nostri bisogni.

Bene, appurato che dobbiamo perdere qualche chilo, siamo davvero intenzionati a farlo? Iniziare una dieta per poi interromperla bruscamente al primo ripensamento, non è salutare. La pelle è elastica certo, ma quando viene svuotata e riempita in fretta e troppo spesso, rischia di presentare qualche segno (le smagliature).

Se siamo disposti a rinunciare a qualche alimento ed a praticare dello sport tutte le settimane, allora, siamo sulla strada giusta.

Attraverso questa semplice formula: Peso (KG) / Altezza (M)/ Altezza (M) potremo capire a quale livello di forma fisica ci troviamo. Tutti coloro che avranno un valore tra i 18 e i 25 sono nella norma. Sotto i 18 siamo davanti a eccessivo dimagrimento, sopra i 25 di grasso in eccesso. Ovviamente per essere certi della cosa e avere maggiori informazioni, è bene consultare sempre uno specialista.

Per iniziare un'alimentazione corretta bisogna iniziare con il calcolare le calorie giornaliere di cui il nostro corpo ha bisogno, il quale è in stretta relazione con quante calorie andiamo a consumare nell'arco della giornata. Decidere la quantità dei nutrimenti e il numero dei pasti.

Per avere un idea precisa della dieta da seguire, bisogna chiedere il parere di un dietologo o comunque iniziare ad informarti seguendo portali di settore come dimagrirebenessere.it, che forniscono una buona base di conoscenze al riguardo. Seguire un alimentazione corretta da soli è facile. Abbiamo capito quali sono gli alimenti da evitare e quelli che invece devono essere mangiati in grandi o medie quantità. Quando invece ci addentriamo nel campo di calcolare la calorie, dovremo sempre chiedere il supporto di un professionista, il quale, in base all'altezza e il peso di ogni persona, sarà capace di studiare una dieta mirata allo scopo. Essere controllati inoltre, ci darà la sicurezza di non andare ad intaccare nella nostra massa magra ne in quella muscolare, le quali, come abbiamo visto, non devono essere toccate durante una dieta.