Vittime dell'effetto yo-yo dopo una dieta? Responsabili due ormoni

immagine

Ormai ho rinunciato a mettermi a dieta: è inutile, alla fine recupero tutti i chili persi, qualche volta anche con gli interessi”. Quanti di voi si sono trovati a pronunciare discorsi simili con aria affranta e sconsolata?

Improvvisate un regime dietetico fai-da-te, oppure, più correttamente, seguite le regole fornite da un dietologo; con soddisfazione potete indossare i vestiti in cui non entravate più, vi sentite leggeri, state meglio con voi stessi e l’ago della bilancia che scende progressivamente vi dà la ragione di questo benessere: sì, state dimagrendo! Qualche volta, però, c’è appena il tempo di esultare e, come un temporale d’estate, la vostra gioia soddisfazione svanisce rapidamente. Il motivo? State riacquistando i chili smaltiti con tanta fatica, rinunciando a cene, aperitivi e peccati di gola di ogni tipo: siete vittime, insomma, del’odioso effetto yo-yo.

Dove ho sbagliato?” È una domanda che si presenta quasi inevitabile, vedendo che la bilancia sembra aver dimenticato tutti i sacrifici che sono stati fatti. La novità è che forse voi non avete sbagliato proprio nulla cari amici: non è colpa vostra se avete recuperato i chili persi, non dipende da quelle due fette di torta il vostro aumento di peso. I veri responsabili, invece, sono gli ormoni.

In particolare la leptina e la grelina, due ormoni che regolano l’appetito: una concentrazione elevata di leptina e bassa di grelina porterebbe con facilità l’organismo a recuperare i chili persi a seguito di una dieta dimagrante. È questo il risultato di una ricerca condotta presso l’University Hospital Complex di Santiago del Cile e pubblicata sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

Per lo studio sono state selezionate 104 persone di ambo i sessi in sovrappeso. Questi volontari sono stati sottoposti ad una dieta ipocalorica per due mesi. Alla fine, dall’analisi dei risultati raggiunti è risultato che, coloro che dopo la dieta avevano riacquistato il 10% dei chili persi, presentavano un abbassamento dei livelli di grelina ed un innalzamento dei livelli di leptina. Secondo la dottoressa Ana Belen Crujeiras, responsabile dello studio “Alcuni pazienti obesi o in sovrappeso che riprendo più peso dopo aver seguito una dieta potrebbe anche essere identificati prima di intraprendere la loro terapia per perdere peso soltanto guardando i livelli plasmatici di questi ormoni”. Si tratta di un risultato che può aprire nuove strade nella ricerca di regimi dietetici in grado di tener conto anche del’influenza degli ormoni sul calo ponderale.

Non scoraggiatevi allora: il famigerato effetto yo-yo, con una dieta mirata, po’ essere sconfitto!

Francesca Di Giorgio