come perdere peso in menopausa

Come perdere peso in menopausa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La menopausa è una fase della vita molto complicata, perché si assiste al profondo cambiamento del proprio corpo che va a incidere fortemente sullo stato di salute psicofisico di una donna.

La dieta è fondamentale durante la menopausa, aiuta a sgonfiare e a perdere i chili accumulati durante il cambiamento fisico e seguire una sana alimentazione permette di affrontare meglio questo periodo.

L’alimentazione equilibrata è in grado di limitare i sintomi della menopausa e riduce il rischio di contrarre malattie causate dal sovrappeso. All’interno di una giusta dieta, anche l’introduzione dei così detti pasti sostitutivi è un ottimo alleato, perché aiuta a integrare tutti i nutrienti necessari da assimilare quotidianamente.

L’importanza di una dieta equilibrata in menopausa

Mangiare sano durante la menopausa rende più semplice il processo di dimagrimento, anche se si assiste ad un rallentamento del metabolismo, mangiando i giusti alimenti è possibile ridurre l’apporto calorico giornaliero e perdere peso più velocemente.

All’interno di una dieta per la menopausa è fondamentale integrare cibi ricchi di estrogeni, che aiutano a compensare il calo degli estrogeni naturali grazie alla presenza dei fitoestrogeni contenuti in alimenti come legumi, semi o soia.

Aggiungere alla propria dieta anche dei pasti sostitutivi permette di accelerare il processo di acquisizione di tutti i nutrienti richiesti dal proprio corpo e, inoltre, facilita il percorso della perdita di peso. I pasti sostitutivi, infatti, hanno la particolarità di essere pronti in poco tempo e sono perfetti per tutte le donne che svolgono lavori che non permettono di fare spuntini durante la giornata. Un pasto sostitutivo molto apprezzato è quello di Shape Republic, appositamente formulato per le donne, è ricco di proteine, fibra e di tutti i nutrienti di cui il corpo necessità.

Oltre all’alimentazione sana e all’introduzione dei pasti sostitutivi, è fondamentale fare attività fisica per aiutare il metabolismo a lavorare ad un ritmo ottimale e anche per regolare gli sbalzi ormonali, che rappresentano il principale motivo dell’aumento di peso durante la menopausa.

Dieta in menopausa: quali alimenti favoriscono la perdita di peso

Per seguire una dieta equilibrata durante questo periodo, può bastare anche solo modificare alcuni comportamenti quotidiani e qualche semplice accortezza nelle abitudini di alimentazione.

Occorre revisionare e cambiare la dieta quotidiana, integrare alimenti ricchi di tutti quei nutrienti che sono in grado di gestire i nuovi bisogni dell’organismo e utilizzare dei prodotti alimentari più mirati, che siano i pasti sostitutivi o gli spuntini proteici.

La diminuzione degli estrogeni che avviene in menopausa, può essere facilmente contrastata assumendo degli estrogeni naturali, presenti principalmente nella soia e nei legumi.

All’interno della giornata è fondamentale mangiare almeno 5 pasti, in cui sono presenti anche frutta e verdura. Quando non è possibile assicurarsi il giusto apporto di vitamine e fibre, per gli spuntini è consigliato utilizzare un pasto in grado di sostituire la frutta o altri alimenti, come gli shake proteici.

Tra gli alimenti particolarmente consigliati in menopausa troviamo:

  • Verdure a foglia larga;
  • Alimenti ricchi di calcio;
  • Frutti di bosco;
  • Legumi;
  • Soia;
  • Frutta secca oleosa;
  • Alimenti ricchi di vitamina D.

Come assimilare la vitamina D

La vitamina D è una componente dell’organismo fondamentale per contrastare i sintomi della menopausa ed è possibile assimilarla esponendosi al sole, oppure facendo scorta di alcuni alimenti.

Tra i principali cibi che contengono la vitamina D troviamo i formaggi, da mangiare in piccole porzioni suddivise nell’arco di 7 giorni, le uova e il pesce. I crostacei e i molluschi rappresentano due particolari alimenti con un alto tasso di vitamina D.

Attività fisica consigliata in menopausa

L’attività fisica aiuta ad accelerare questo processo risvegliando il metabolismo. Ad esempio, puoi scegliere l’attività tra:

  • Fare una passeggiata almeno una volta al giorno e per almeno 30 minuti, preferibilmente a ritmo veloce;
  • Fare 2-3 sessioni a settimana di ginnastica leggera;

Infine, per le donne con un fisico già allenato, la scelta può ricadere anche sul nuoto, il running o lo spinning. 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.
Seguici su Facebook