immagine

Pigrizia: concedersi pause aumenta la produttività

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La produttività aumenta se ci si concede una vacanza in più e il riposino pomeridiano. Ad elogare la lentezza è una serie di studi americani che non lasciano scampo: la performance sul lavoro così la salute trovano giovamento in brevi pisolini nel pomeriggio, in vacanze più frequenti, in più ore di sonno durante la notte e nell’esercizio fisico durante il giorno.

Uno studio della ricercatrice di Stanford, Cheri Mah, condotto su una squadra di basket maschile, ha rivelato che spingendo i giocatori a dormire almeno 10 ore a notte la loro perfomance migliorava significativamente. E i riposini pomeridiani hanno lo stesso effetto: per i controllori del traffico aereo, per esempio, nei turni notturni concedere 40 minuti per dormire (pari a 19 minuti di sonno effettivo) significa una maggiore vigilanza e minori tempi di reazione.

Insomma, più lungo è il sonno maggiori sono gli effetti positivi: un pisolino da 60-90 minuti migliora i risultati di test sulla memoria quanto otto ore di sonno notturno.

Leggi anche:

– Elogio al pisolino: ecco perché fa bene fermarsi un attimo durante la giornata

– Pigrizia e Dna: sono 2 geni a decidere quanto sei attivo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.