scarpe ginnastica

Allenarsi in autunno: 5 consigli per battere la pigrizia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se non ti alleni da un po’ di tempo e vuoi magari riavviare la tua routine proprio ora, è probabile che tu ti possa imbattere in un po’ di pigrizia autunnale. Ma come riuscire a superarla?

Prima di comprendere quali sono i migliori consigli per battere la pigrizia e allenarsi in autunno, permettici una breve premessa: in generale, allenarsi 4-5 giorni alla settimana per circa 30 minuti è una raccomandazione opportuna, sia che tu stia cercando di perdere peso, o meno. Gli altri 2-3 giorni a settimana sono giorni di riposo ma… tieni a mente che “riposo” non significa necessariamente inattività. Questi giorni possono infatti essere utilizzati per passeggiate, stretching leggero e meditazione.

Creare una lista di allenamenti che ti piace fare

Per prima cosa, dedica del tempo a pensare ai tipi di allenamenti che ti piace fare. È utile avere un elenco di allenamenti che gradisci e che non ti creano disappunto. Prova a pensare alle attività che hai fatto in passato, come le lezioni di danza da bambina o andare in bicicletta da adolescente. Se attualmente ti alleni, quali sono le attività che ti piace fare? Se si tratta di qualcosa dell’infanzia, come possiamo riprodurla da adulti?

Scegli il miglior orario del giorno

Ora che hai fatto la tua lista di attività, è il momento di iniziare a programmarle nella settimana. Stabilisci a che del giorno sei più propenso a seguire un allenamento? Cerca di creare una routine di fitness aspirazionale, incoraggiandoti ad essere realistico e osservare con attenzione il programma di allenamento, inserendo poi una sessione di fitness che possa essere funzionale con il tuo stile di vita attuale. Questo può significare utilizzare la pausa pranzo per fare un allenamento o farlo subito dopo il lavoro prima di occuparsi di altri obblighi e incombenze personali e familiari.

Prendi nota di ciò che mangi

La tempistica dell’allenamento in base ai pasti o agli spuntini è un altro modo utile per capire cosa funziona meglio per il tuo programma di fitness. Se hai un pranzo fisso a mezzogiorno, dovresti allenarti dalle 2 alle 3 ore dopo aver consumato un pasto di dimensioni normali. Se si tende a fare colazione più tardi al mattino, un allenamento più precoce può avere senso e si può fare rifornimento dopo con il pasto del mattino. Oppure, se fai sempre uno spuntino pomeridiano, dovresti allenarti circa 1 ora dopo aver fatto lo spuntino. Usa gli orari dei pasti per capire quando ha più senso allenarsi!

Chiarisci se preferisci i giorni feriali o il fine settimana

Sei più propensa ad allenarti nel fine settimana o durante la settimana? Fai sessioni di allenamento cardio o di forza più lunghe quando hai più tempo, e sii strategica su quali allenamenti fare e in quali giorni. Se hai solo il tempo necessario per un allenamento veloce di 15 minuti durante la settimana, impegnarti a fare allenamenti più lunghi il sabato e la domenica potrebbe essere il modo migliore per mantenere una buona routine. Se sei più propensa a svolgere il tuo allenamento durante la settimana lavorativa strutturata, allora conserva i giorni di riposo per il fine settimana.

Molte persone amano allenarsi nel fine settimana perché in questo modo hanno più tempo e possono fare più attività, come ad esempio svolgere un allenamento intenso all’inizio della giornata e poi uscire per fare una passeggiata o una corsetta. Inoltre, di norma nel fine settimana le persone hanno più tempo perché non lavorano o lavorano di meno. Tuttavia, non ci sono regole precise e, proprio per questo, ti consigliamo di ragionare un po’ con te stessa per cercare di capire quale possa essere la soluzione migliore!

Aggiungi gli allenamenti al tuo calendario

Ora che hai tutte le informazioni necessarie per creare una routine efficace e che funzioni, compatibile con i tuoi interessi e con il tuo stile di vita, è il momento di metterla nero su bianco, su carta!

Pianificare i tuoi allenamenti nel calendario ti aiuterà per una serie di motivi. in primo luogo, vedrai comparire l’appuntamento con il tuo allenamento ogni volta che guarderai il tuo calendario, quindi inconsciamente diventerà parte della tua vita quotidiana. Inoltre, se devi riprogrammare l’allenamento, dovrai fisicamente modificarlo nel tuo calendario. Il che significa che, mentalmente, ti dovrai prendere una pausa e pensare davvero a quando potrai farlo di nuovo. Se non è sul tuo calendario, allora tecnicamente non esiste nemmeno nel tuo programma quotidiano! Quindi, rendilo un appuntamento formale e pensalo come un appuntamento dal medico: difficile da cancellare, ma se lo fai… devi riprogrammarlo.

Nel momento in cui ci sarà un cambiamento più importante nel tuo calendario, come ad esempio avviene nell’istante in cui dovrai staccare per le meritate vacanze, o ad esempio perché hai una trasferta di lavoro di qualche settimana, potrai mettere in pausa il calendario e poi riprocedere con gli step che sopra abbiamo riassunto.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, collabora dal 2005 con alcuni dei principiali network nazionali dell'informazione online.