immagine

Poco sonno: rischio ictus quadruplicato

Non solo sei a rischio obesità, ma anche con le aree cerebrali non stai messo bene.

Se dormi poco, le probabilità di un ictus quadruplicano.

Lo dicono i ricercatori americani dell’Università dell’Alabama secondo cui per le persone che dormono meno di 6 ore a notte – anche se sane e normopeso – i rischi di ictus cerebrale aumentano addirittura di 4 volte rispetto alla media.

La ricerca, presentata al convegno “Sleep 2012(abstract), ha preso in esame 5.600 volontari per tre anni: tutti i partecipanti erano sani all’inizio della ricerca, non avevano sofferto alcun ictus o mini-ictus ischemico, non avevano problemi di respirazione o di apnea del sonno e il loro peso corporeo era nella norma.

Dopo i tre anni di monitoraggio, gli studiosi hanno visto che i tutti coloro che erano in buona salute ma avevano dormito meno di 6 ore a notte avevano probabilità più alte di 4 volte e mezza di avere un ictus rispetto a chi dormiva dalle 7 alle 9 ore. “Il messaggio che emerge dal nostro studio è chiaro – ha detto Megan Ruiter, alla guida dello studio – la mancanza di sonno va considerata un fattore di rischio a tutti gli effetti per l’ictus,importante quanto l’ipertensione, la dieta, l’esercizio fisico“.

LEGGI ANCHE: DORMIRE MENO DI 6 ORE AUMENTA IL RISCHIO DI ICTUS E INFARTO

Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Exit mobile version