s factor

La S Factor ti allena e seduce!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

S Factor è l’ultima novità in fatto di ginnastica e arriva, al solito, dall’America.

Questa danza ci rimette in forma facendoci divertire, ma non solo: ha una carica erotica elevatissima, prendendo le mosse dalla sua “antenata”pole dance. Per gli ignoranti in materia come me, la definizione che si trova online di pole dance è molto semplice ed esaustiva: il “ballo del palo” che almeno una volta nella vita avrete visto, se non dal vivo, sugli schermi di cinema o tv.

Originariamente questa danza non aveva in sé intrinseche qualità ginniche, ma era esclusivamente uno spettacolino combinato con lo striptease e la lap dance. Ma dagli anni ’80 si è evoluto in spettacolo acrobatico che implicava resistenza muscolare e una preparazione fisica.

Il passo in più è arrivato proprio dalla S Factor che ha dato alla pole dance quel valore aggiunto che l’ha resa immediatamente appetibile alle star. Dopo il pilates e l’acquapilates, ecco allora che modelle e attrici “si attaccano al palo” e non solo per se stesse, ma anche per la gioia del loro partner! Per fare dei nomi, Lindsay Lohan, Terry Hatcher e Kate Hudson pare ne siano già entusiaste e assidue praticanti.

L’idea è proprio nata da una ballerina di lap dance, l’attrice Sheila Kelley, che ha aperto la prima scuola di questo particolare modo di ballare, ma soprattutto per far uscire allo scoperto la femminilità di quelle donne un po’ impacciate e poco sicure di sé. La scuola propone un programma di allenamento che unisce striptease, lap dance, aerobica, danza e yoga: il tutto ruota ancora attorno a un palo, ma i movimenti sono quelli tipici dell’aerobica. Dopo una prima fase di stretching a terra, si comincia a saltellare e a fare esercizi in piedi, per poi danzare e concludere con lo yoga. Dal punto di vista ginnico, si bruciano grassi e si rassodano i muscoli, da quello mentale si libera la carica erotica che ogni donna ha in sé.

Allora allenamento non solo per il corpo ma anche per la mente, con l’obiettivo di renderci toniche e sode, ma anche per esprimere meglio la nostra sensualità. Il lavoro aerobico, infatti, aiuta a raggiungere una linea da urlo e la lap invece aiuta a superare la timidezza! Quindi una disciplina che coinvolge l’intera persona davvero e che forse sarebbe il caso di approfondire davvero, soprattutto laddove la coppia stenti a far faville.

A parlarne bene non sono solo i vip, ma anche persone “normali” e perfino i medici, come la ginecologa Lissa Rankin: il fine principale della S Factor è il mettersi in contatto con la Creatura Erotica che ogni donna ha dentro di sé. Cos’è questa creatura nascosta? “Un centro di energia sessuale e di conoscenza personale” – sempre nelle parole di Sheila – “la parte selvaggia, felina, indomita di noi, il nostro alter ego sessuale e l’opposto della brava ragazza o della signorina per bene.”

Valorizzare se stesse come persone e come donne può aiutarci ad essere felici in un senso più globale del termine. Il sesso fa parte della vita e non va sottovaluto, se non si vuole incorrere in nevrosi o frustrazioni. Il centro focale di tutto è riprendere il contatto col nostro corpo per sentirci belle così come siamo: e se la S Factor ci aiuta anche a raggiungere davvero una linea sinuosa e invidiabile capite bene che il fine è ancora più facilmente raggiungibile!

Ma dove si può arrivare a coniugare mente e corpo e riprendere in mano la nostra vita sessuale sedata? A Milano esiste la prima scuola italiana, quella di Dana Hesse che racconta come è nata la sua passione: “dalla natura selvaggia e anarchica di questa danza, dal senso di libertà che mi ha subito trasmesso. Sul palo, tutto ciò che vuoi fare è concesso; proprio perché nasce nei locali di lap dance dove, se vuoi, non esiste inibizione o censura: anzi, il senso originale della lap dance è provocare, fare sognare, stregare, conquistare.”

A Roma invece potete rivolgervi al Dabliù club fitness: qui potrete provare la Lap Gym – la sorella “senza tacchi e con le gambe nude” della lap dance – e il Gym Tantra – una serie di esercizi, alcuni anche da fare in acqua, per migliorare i rapporti di coppia.

E allora, care lettrici, non ci resta che provare a danzare attorno al palo per scoprire di cosa siamo capaci!

Valentina Nizardo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin