Sport: 3 momenti migliori per fare ginnastica

sport momenti migliori

Si sa, per mantenersi in forma c'è bisogno di seguire una dieta equilibrata e fare tanto, ma tanto sport. Allenarsi è importante, ma scegliere il momento giusto per farlo, lo è altrettanto. Qual è il momento giusto per allenarsi?

È questa la domanda che si sono posti i ricercatori della facoltà di Scienze Motorie della Brigham Young University in Gran Bretagna. Gli studiosi, partendo da un recente studio che ha dimostrato che fare ginnastica fa venir fame, sono giunti a dimostrare il contrario: fare sport la mattina appena svegli riduce l'appetito e di conseguenza aiuta a perdere peso.

Se è vero che chi si allena la mattina sceglie il momento migliore per farlo, è altrettanto vero che prima di andare in palestra occorre consumare una buona colazione. Non c'è niente di più sbagliato che andare in palestra a stomaco vuoto, in quanto così facendo si potrebbe andare incontro a problemi di ipoglicemia. Secondo il dottor Enrico Arcelli, medico dello sport e dietologo: «Basta una piccola quantità di carboidrati per evitare di sentirsi "deboli"». A detta dell'esperto la colazione ideale consiste in: due fette biscottate con un po' di marmellata più una tazza di tè o di latte. Per una colazione un po' più consistente si può aggiungere un pezzettino di formaggio, qualche fetta di bresaola o un uovo. Inoltre è importante sapere che fra il pasto e l'allenamento deve passare un intervallo di tempo di almeno un'ora.

Molti di mattina lavorano e non hanno tempo per dedicarsi allo sport, di conseguenza cercano di farlo nei ritagli di tempo. Quali momenti sfruttare?

La pausa pranzo: qualora si scelga di allenarsi durante la pausa pranzo, è bene farlo prima di mangiare, in quanto i cibi appesantiscono lo stomaco e compromettono l'allenamento. Se proprio non si riesce ad allenarsi a digiuno, la cosa migliore da fare è un bello spuntino a metà mattinata. Niente di pesante, un nutriente spuntino a base di frutta o in alternativa un piccolo panino al prosciutto. Cosa fare una volta terminato l'allenamento? Secondo il dottor Arcelli: «Dopo la seduta è importante bere un bicchiere d'acqua per ripristinare i sali minerali persi durante l'allenamento. Facendo sport si consumano carboidrati sotto forma di glicogeno muscolare, quindi ci si può concedere un piatto di pasta e un secondo proteico, ma bisogna essersi allenati almeno un'ora».

E a fine giornata? Chi non ha tempo per dedicarsi allo sport durante la giornata può farlo la sera dopo il lavoro, l'importante è farlo dopo aver consumato uno spuntino a metà pomeriggio. Alla fine dell'allenamento ci si può rilassare e concedersi un pasto completo, senza esagerare ovviamente.

La cena ideale è quella a base di cibi freschi e leggeri (per esempio: insalata, pomodoro, tonno, ecc.), abbinati ad una bella porzione di frutta fresca.

Molti però vorrebbero mangiare un bel piatto di pasta, ma pasta a cena sì o no?

La teoria secondo la quale la pasta a cena non va mai consumata, risulta ormai superata, l'importante è consumarla insieme a cibi poco calorici, in quanto l'aumento di peso è causato dal picco glicemico. Il picco glicemico si raggiunge quando si assumono troppi zuccheri semplici, un esempio pratico è costituito da un pasto così articolato: riso, patatine fritte e dolce. L'esempio di pasto corretto è invece costituito da: riso, pollo e verdure. Insomma occhio a non assumere troppe calorie, altrimenti gli zuccheri assunti rischiano di annullare i benefici ottenuti durante l'allenamento!

Italia Imbimbo

Leggi anche:

- SPORT ESTIVI: ALCUNI CONSIGLI PER EVITARE RISCHI CARDIOVASCOLARI O COLPI DI CALORE

Pin It