esercizio fisico mattina digiuno

Fare esercizio fisico prima di colazione aiuta a perdere peso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Qual è il momento migliore della giornata per dedicarsi all’esercizio fisico? Per perdere peso e mantenersi in forma la soluzione ideale consiste nel ritagliarsi uno spazio da dedicare al proprio corpo e al movimento la mattina presto, prima ancora di dedicarsi alla colazione. La giornata in questo modo comincerà con una nuova carica di energia.

È quanto emerga da una nuova ricerca condotta da parte degli esperti della University of Glasgow, i cui risultati sono stati pubblicati tra le pagine della rivista scientifica incentrata sul tema dell’alimentazione “British Journal of Nutrition”. Lo studio in questione appare come la conferma del fatto che il movimento a digiuno aiuti il corpo a depurarsi dalle tossine e a mantenere il peso forma.

L’esercizio fisico a stomaco vuoto permette all’organismo di bruciare per ricavare energia le riserve di grasso già accumulate. Per confermare un simile risultato, gli esperti hanno deciso di prendere in considerazione la situazione di alcuni soggetti in sovrappeso che, dopo essere stati sottoposti ad attività di esercizio fisico leggero, come le camminate, sia a stomaco pieno che a stomaco vuoto, avevano potuto constatare una perdita di peso maggiore a seguito delle attività di movimento svolte a digiuno.

I primi risultati sarebbero dunque già visibili pur svolgendo dell’esercizio fisico blando e, a parere dei ricercatori alla guida dello studio, essi potrebbero essere incentivati da un aumento graduale del carico di lavoro, che potrebbe prevedere, ad esempio, la sostituzione della semplice camminata con una corsa.

Ancora secondo i medici, un individuo sano che abbia cenato regolarmente la sera prima, non avrà problemi nello svolgimento di attività fisica a digiuno la mattina successiva. Poi, una volta concluso l’allenamento mattutino, ci si potrà dedicare ad una colazione leggera. Chi non se la sente di affrontare l’attività fisica a stomaco completamente vuoto, potrà fare un piccolo spuntino con un paio di biscotti o con una piccola barretta, come suggerito da parte di Andrea Ghiselli, esperto dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (Inran).

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.