Weekend alle terme? Ecco 5 idee per un relax assicurato!

bormio foto

In Italia esistono dei luoghi magici: sono luoghi in grado di avvolgere il visitatore, di farlo sentir bene al primo sguardo. Luoghi paradisiaci che, ne siamo certi, vale la pena godersi almeno una volta nella vita. Con questa idea nella testa, abbiamo selezionato per voi 5 stabilimenti termali che coniugano natura e servizi benessere di qualità. Per un weekend alle terme all'insegna del relax e del buon vivere che tanto piace a noi italiani.

1. Terme di Bagni San Filippo, Toscana

Siamo tra le dolci colline della Valdorcia, nel sud della Toscana, in provincia di Siena. A motivo della bellezza del paesaggio, la Val d'Orcia è stato inserita dall'UNESCO nella World Heritage List già nel 2004. In questo magnifico territorio si trovano le Terme di Bagni San Filippo: le acque qui sgorgano naturalmente alla temperatura di 48° e, grazie ai numerosi minerali disciolti possiedono proprietà analgesiche, antinfiammatorie e miorilassanti sulle articolazioni, oltre che fluidificanti sulle mucose. Famose in Italia per la “Balena Bianca”, l’enorme formazione calcarea che si trova sulla sponda del fiume Fosso Bianco, che alimenta le terme, i Bagni di San Filippo, sono la meta ideale per una vacanza rilassante a stretto contatto con la natura toscana.

2. Terme di Saturnia, Toscana

Restiamo in Toscana, ma ci spostiamo al confine con il Lazio, nella bellissima e selvaggia Maremma. Qui si trova una della località termali più note e frequentate di tutta l’Italia: parliamo di Saturnia, cittadina termale nella valle del fiume Albegna. Saturnia vanta un’antichissima tradizione termale, testimoniata dai resti di una struttura romana ancora visibile nel piccolo borgo. Le acque sulfuree tipiche di questa zona, qui sgorgano alla temperatura di 37,5° e sono particolarmente indicate nel trattamento delle patologie dermatologiche e respiratorie. Un fine settimana a Saturnia è la perfetta combinazione di relax termale e escursioni storiche, culturale, naturalistiche e - perché no? - enogastronomiche nella bellissima e caratteristica Maremma toscana.

3. Terme di Bormio, Lombardia

Ci spostiamo nel nord Italia e, precisamente, nell'Alta Valtellina. Qui si trova Bormio, località termale, sciistica e alpinistica tra le più belle e rinomate della penisola. Trascorrere un week end alle Terme di Bormio consente, infatti, in tutte le stagioni dell’anno, di godere di panorami mozzafiato sull'imponente catena montuosa delle Dolomiti. Entrambi gli stabilimenti, Bagni Vecchi e Bagni Nuovi di Bormio, offrono, infatti, ai propri ospiti, la possibilità di immergersi nelle piscine panoramiche all'aperto dodici mesi su dodici! Le acque qui sgorgano ad una temperatura variabile fra i 37° ed i 43° a seconda della stagione per cui: d’inverno, quindi, avrete il piacere di godere di un bagno caldo circondati dal candore della neve; durante la bella stagione, invece, resterete estasiati dalla meravigliosa vista sulle Dolomiti ormai verdeggianti.

4. Terme di Sirmione, Lombardia

Sulla riva sud del Lago di Garda, in provincia di Brescia, sorge quella che è considerata, non a caso, la “perla” di questo territorio: siamo a Sirmione, pittoresca cittadina sull'omonima penisola che, dalla sponda sud, si estende verso il centro del lago. Qui si trovano le bellissime terme di Sirmione, senza ombra di dubbio tra le più famose e lussuose d’Italia, caratterizzate da acque che sgorgano naturalmente alla temperatura costante di ben 69°! Un weekend termale a Sirmione è particolarmente adatto alle coppie che desiderano trascorrere qualche giorno all'insegna dell’intimità e del romanticismo: la bellezza del paesaggio circostante è tale che è impossibile non restarne affascinati.

5. Terme dei Papi, Lazio

Non c’è dubbio alcuno sul fatto che le Terme dei Papi, a Viterbo, rientrino a pieno titolo non solo tra le terme più antiche d’Italia (sono di origine etrusca), ma anche tra le località più ambite per un fine settimana di benessere tra amici, in famiglia o in coppia. Le Terme dei Papi sono famose soprattutto per i bagni nella piscina monumentale di oltre 2.000 mq alimentata dalla vicina sorgente del Bullicame.
Oltre alle terme, la zona della Tuscia è famosa per la necropoli etrusca di Tarquinia e per la bellezza di Viterbo: la città dei papi, infatti, conserva ancora intatto il suo bellissimo quartiere medievale e - tappa obbligatoria - il Palazzo dei Papi, monumento simbolo della città dove si è svolto il primo e più lungo conclave della storia. Davvero imperdibile!

{jcomments off}

Pin It