Benefici e controindicazioni dei più classici luoghi di vacanza

immagine

Scegliere la meta delle nostre vacanze può essere cosa ardua, specialmente se la famiglia è numerosa. Chi preferisce il mare, chi la montagna, chi il relax dei centri benessere, chi la quiete della campagna. È bene sapere, però, che ogni luogo ha i suoi pregi e difetti. Elenchiamo, quindi, benefici e controindicazioni di mare & Co. per la salute, da tenere in considerazione al fine d’individuare la “cornice giusta” delle ferie 2010.

Il mare è la meta preferita per eccellenza, giova alle vie respiratorie come fosse un aerosol naturale. Consigliata soprattutto a chi soffre di ridotto funzionamento della tiroide, grazie alla grande presenza di iodio. Al contrario, coloro che lamentano il suo eccessivo funzionamento dovrebbero astenersi, considerando che lo iodio è fondamentale per la sintesi degli ormoni tiroidei e, in questo caso, verrebbe fornito un quantitativo eccessivo ad una ghiandola che già funziona troppo di per sé, aggravando la situazione.

Chi presenta problemi di vene varicose dovrà stare attento alle lunghe esposizioni al sole perché il calore peggiora il problema, ma potrà godere pienamente dei benefici dell’acqua con lunghe passeggiate sul bagnasciuga: le gambe immerse fino al ginocchio saranno “massaggiate” dalle onde, con miglioramenti evidenti alla circolazione. Importantissimo evitare “i bagni di sole”, specie nelle ore centrali della giornata. Indispensabile un’alta protezione solare (da applicare almeno 20 min. prima di andare al mare e sempre dopo ogni bagno) specialmente per la pelle delicata e chiara dei bambini e grande cautela per anziani, cardiopatici e coloro che utilizzano farmaci foto sensibilizzanti (i raggi, infatti, possono causare reazioni della pelle, macchie ad esempio). Per il resto, le vacanze al mare non potranno far altro che bene, la pelle abbronzata rende più belli, il viso è più luminoso, ci si sente più in forma e molto più allegri.

In montagna decide solitamente di andare chi vuol godere di pieno relax. Al mare, d’altronde, si deve convivere con spiagge affollate, grida dei bambini, musica dei lidi ecc. Chi preferisce un ambiente più tranquillo troverà rigenerante camminare lungo sentieri erbosi, a contatto con la natura, tra silenzio e aria pulita. L’altitudine ci consente di respirare meglio grazie alla maggiore quantità di ossigeno presente nell’atmosfera, migliorando anche le difese del sistema immunitario.

L’alta quota è sconsigliata solo in caso di forme reumatiche gravi, malattie renali o allergici (basta però verificare il tipo di flora presente nel luogo scelto). Inoltre, chi soffre di cuore dovrebbe evitare alture sopra i 1800 metri, perché oltre tale livello l’organismo mette in atto comportamenti compensativi alla ridotta concentrazione di ossigeno nell’aria, creando maggior affaticamento per il cuore stesso. È innegabile, in ogni caso, la grande pace e serenità che si respira in montagna, senza contare che molti posti non sono neanche facilmente raggiungibili da cellulari e computer…a tutto beneficio del cervello!

Anche la campagna promette relax, proponendosi come valvola di sfogo per tutti coloro che combattono quotidianamente con lo stress da ufficio e il caos cittadino. Non ci sono controindicazioni, a parte un certo fastidio personale per gli insetti o una scarsa propensione a vivere a contatto con la natura. Stare in mezzo ai campi offre l’occasione di mangiare sano ed equilibrato, con tanta frutta e verdura di stagione, che ci terrà finalmente lontani dai grassi, fritti e piatti troppo elaborati. Anche i dolci saranno più sani, meglio di gran lunga una bella fetta di crostata con marmellata casalinga che le solite merendine pre-confezionate! Inoltre, troveremo più facilmente latte fresco e, perché no, yogurt che potremo utilizzare persino come maschera di bellezza fai-da-te (con il consenso di tutte le nonne!). Scelta ideale per trascorrere una vacanza tranquilla, in mezzo al verde, gustando prodotti naturali e riscoprendo il rispetto per l’ambiente e gli animali. Non per niente gli agriturismi sono presi d’assalto ormai in tutte le stagioni e rappresentano uno dei luoghi preferiti di soggiorno dalle famiglie, in particolar modo con bambini piccoli.

Chiara Casablanca

Pin It