brufoli punti neri

7 ricette naturali per combattere brufoli e punti neri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il vostro viso sembra una carta geografica? Dovete fare i conti tutti i giorni con i brufoli e i punti neri? Sicuramente sognate la pelle “d’albicocca” delle dive del cinema.

Purtroppo, non sappiamo darvi la ricetta per trasformare la vostra pelle in quella di Monica Bellucci o di Angelina Jolie ma possiamo consigliarvi 7 rimedi – rigorosamente naturali – per cercare di avvicinarvi il più possibile: dopo le 7 regole per sconfiggere l’acne, ecco le 7 ricette naturali per combatterla!

L’acne è una malattia della pelle caratterizzata da un’infiammazione del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa, che si manifesta con papule e pustole derivanti dalla lesione originaria, ed è proprio agendo sull’infiammazione che si ottengono i risultati migliori.

Limone e bicarbonato

Unite un cucchiaino di succo di limone e un cucchiaino di bicarbonato di sodio in mezzo bicchiere d’acqua tiepida e, con un po’ di cotone, tamponate il viso nei punti più infiammati. Lasciate agire per qualche minuto poi lavate e asciugate. Grazie al potere astringente del limone e quello disinfettante del bicarbonato questo mix è un valido alleato contro i punti neri e per pulire i pori ostruiti da pus.

Cipolla

Tagliate la cipolla fresca a strisce e applicatela direttamente sul viso, oppure utilizzatene il succo e tamponate con il cotone. Grazie alle sue proprietà antimicrobiche può aiutare a combattere i batteri che causano l’acne. Sono state dimostrate le sue proprietà benefiche contro le cicatrici da acne e la sua azione antibiotica su vari batteri, causa di infezioni della pelle.

Avocado

Frullate una porzione di avocado e tamponate con del cotone sui brufoli. Grazie alle proprietà nutritive ed emollienti dell’avocado, la crema ottenuta, agirà contro infiammazioni e rossori e renderà la vostra pelle vellutata. L’avocado, infatti, è particolarmente indicato per pelli disidratate e per il trattamento delle pelli rilassate, atone e spente.

Olio di calendula

Estratto dai fiori di calendula, ha una intensa azione emolliente e lenitiva, utile sulle pelli screpolate, arrossate e molto sensibili. Antinfiammatorio, decongestionante, cicatrizzante, coadiuvante anti-acneico e idratante, è un valido rimedio particolarmente efficace nel trattamento delle macchie o dei rossori lasciati dai brufoli più infiammati. Se usato costantemente, migliora visibilmente lo stato fisiologico della pelle.

Olio di citronella

Aggiungete poche gocce di olio di citronella diluito in acqua e applicatelo sul viso con un batuffolo di cotone. Attenzione, però, a non utilizzarlo puro perché potrebbe essere troppo aggressivo e causare reazioni allergiche. L’olio estratto dalla citronella é un ottimo astringente ed è anche un ottimo disinfettante.

Olio di lavanda

Aggiungetene un po’ alla vostra crema idratante oppure, pulite il viso con dell’olio di lavanda diluito in acqua tiepida e tamponate con del cotone. L’olio di lavanda ha proprietà antisettiche e contribuisce a eliminare i batteri dai pori della pelle. Inoltre, grazie al suo profumo inebriante, aiuta a rilassarci alleviando lo stress.

Olio di melaleuca

Frizionate il viso con un batuffolo di cotone imbevuto di qualche goccia di olio di melaleuca e qualche goccia di olio di mandorle o di jojoba. Grazie alle proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche dell’olio essenziale di melaleuca, si riduce l’irritazione della cute ed si può prevenire l’infezione del brufolo. Brufoli o non brufoli, punti neri o no, ricordate sempre di prendervi cura della vostra pelle perché è una parte importante della vostra salute: il vostro scudo e la vostra armatura!

Silvia Pluchinotta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin