Depressione: un aiuto dal magnesio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sapevate che il magnesio può costituire un aiuto in caso di depressione? Il magnesio è infatti considerato un vero e proprio minerale anti-stress. La sua carenza a livello del nostro organismo potrebbe essere causa di alcuni disturbi legati al benessere psico-fisico. Esso svolge un ruolo particolarmente importante nel compimento dei processi metabolici all’interno del nostro corpo.

Il magnesio viene impiegato per la propria azione terapeutica antidepressiva a livello del sistema nervoso. Esso allo stesso tempo contribuisce a svolgere un azione calmante e favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi a livello intercellulare. È considerato un minerale davvero prezioso per quanto concerne la produzione di serotonina.

La serotonina viene descritta come un’endorfina in grado di agire sui recettori del cervello svolgendo un’azione non soltanto antidepressiva, ma anche analgesica e stabilizzante, soprattutto per quanto concerne il tono dell’umore. È proprio lo stress ad essere considerato uno dei maggiori responsabili della riduzione dei livelli di magnesio nell’organismo.

Le condizioni di stress sono infatti sovente legate ad uno stato di depressione, di ansia e di nervosismo, per calmare il quale l’organismo ricorre alle proprie riserve di magnesio. La sua stessa carenza è in grado di produrre sia depressione che nervosismo, oltre che irritabilità e senso di inadeguatezza. I livelli di magnesio possono diminuire per via di eventuali squilibri ormonali nel corso della menopausa o in presenza di sindrome pre-mestruale.

L’apporto giornaliero di magnesio nei soggetti sani è stato valutato tra i 210 e i 320 milligrammi. La sua assunzione quotidiana dovrebbe essere compresa tra i 150 e di 500 milligrammi, in modo da mantenerne una presenza equilibrata nell’organismo. Solitamente, soltanto in caso di gravi carenze è necessario ricorrere ad un integratore.

A quali alimenti ci dobbiamo rivolgere per assumere magnesio in maniera completamente naturale? Tra i cibi più ricchi di questo prezioso minerale troviamo banane, noci e mandorle, ma anche legumi e cereali integrali. Nei cereali raffinati, infatti, la quasi totalità del magnesio viene eliminata attraverso i processi cui essi sono sottoposti. Scegliamo inoltre verdure fresche, fichi, mele, mais, soia e semi oleosi, ma anche tofu, aglio, pesche e albicocche, senza dimenticare l’acqua. Consumandone un litro al giorno, si possono assumere fino a 50 milligrammi di magnesio, utile non soltanto come antidepressivo naturale, ma come arma di prevenzione contro l’ictus e per proteggere il cuore.

Marta Albè

Leggi anche:

VUOI PROTEGGERE IL CUORE? FAI IL PIENO DI MAGNESIO

MAGNESIO CONTRO L’ICTUS

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.