Rimedi naturali per sbiancare i denti

denti bianchi rimedi naturali

Volete ottenere un sorriso abbagliante ma non avete tempo e/o voglia di andare dal dentista? Siete impauriti da quel camice o temete che il vostro smalto si rovini?

Anche in questo campo le nostre care nonne ne sanno tante! La loro esperienza ci viene in aiuto suggerendoci dei rimedi alternativi a medicine, che, in alcuni casi, ci evitano le ansiose visite del dottore!

Innanzitutto, obbligatorio è l’uso di un buon filo interdentale, che usato tutti i giorni rende la nostra bocca sana e bella.

  • Bicarbonato: se strofinato una volta ogni tanto (non esagerate, dal momento che può rovinare lo smalto) sui denti risulta un ottimo sbiancante!
  • Salvia: passate una foglia sulla dentatura e sarà lucida e splendente.
  • Scorza di limone: sui denti dopo averli lavati, li luciderà e… non ha controindicazioni!
  • Il dentifricio fai-da-te: possiamo anche crearci un dentifricio in casa. Basterà procurarsi un cucchiaio di bicarbonato, del limone e due fragole e mischiare poi il tutto fino a farlo diventare una crema. Ed ecco il vostro personale dentifricio per denti bianchi e sani. Potete anche dargli il nome che volete!

Ma provare i metodi della nonna non è sempre agevole... sfido chiunque a trovare delle fragole in pieno gennaio... Beh, se le nostre nonne non vengono molto in nostro soccorso, una mano ce la potrebbero dare quelle orientali!

Avete mai sentito parlare della radice dell’albero Araak? Le nonne babilonesi e quelle egiziane ben le conoscevano e le usavano per prendersi cura della loro igiene orale.

Simile all’albero del melograno, l’albero di Araak cresce in tutto il Medio Oriente. I suoi rami sono spinosi, grandi e aggrovigliati, intrecciati in modo da potersi estendere ed espandere sulla terra su grandi distanze fino a formare un bosco. Le sue foglie sono ovali e lisce e le sue radici sono considerate uno spazzolino naturale. Infatti, aiuterebbe a prevenire la formazione della carie e della placca, a rendere i denti più banchi e persino a rinforzare lo smalto. E per usarla non serve né un tubetto né dell’acqua per risciacquare! Questa radice è facilissima da reperire, si trova in tutte le erboristerie e ad un prezzo davvero basso. Nella confezione troverete un bastoncino (la radice appunto) e le istruzioni per l’uso, veramente semplici. Basta togliere il primo strato della radice con un paio di forbici, piegare con i denti le setole e iniziare a farle scivolare su e giù dai denti. Il gioco è fatto! Potete continuare per ore e ore. Le particolari proprietà della radice non producono danni allo smalto dei denti e quando le setole saranno consumate, tagliatele e ricominciate!

Altri accorgimenti? Bè, se volete mantenere il bianco dei vostri denti limitate il numero di caffè e di tè. Anche le sigarette, anzi il tabacco in generale è bandito! Questi prodotti ingialliscono e macchiano i denti, quindi è meglio non abusarne…

Infine, consiglierei una visitina dal dentista ogni tanto, dopo tutto non è così terribile come dicono!

Silvia Bellucci

Pin It