Controindicazioni della sauna

pixabay/@nkaminetskyy

Controindicazioni della sauna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La sauna è uno tra i rituali di benessere più popolari e salutari per il proprio corpo, infatti favorisce la depurazione dell’organismo, rinforza il sistema immunitario, elimina le tossine e aiuta a rilassare la muscolatura.

La sauna è nata in Finlandia nel 1100 e si è diffusa in Europa e negli Stati Uniti nell’immediato dopoguerra. Oltre ad essere considerata, un momento di benessere e piacere fisico è anche consigliata per favorire l’equilibrio del sonno. 

Molte persone però non sanno che la sauna ha qualche controindicazione, soprattutto per chi soffre di malattie cardiovascolari o ipertensione ed è bene non farne un uso eccessivo. (Per approfondire leggi anche: Sauna: 19 minuti che ti salvano la vita)

Controindicazioni della sauna

Nonostante la sauna sia uno dei riti più rilassanti al mondo in realtà può avere diverse controindicazioni in alcuni casi. Sebbene il bagno in sauna non causi eccessiva secchezza della pelle, e possa anche giovare ai pazienti con psoriasi, il vapore caldo e la conseguente sudorazione potrebbe aumentare il prurito nei pazienti con dermatite atopica.

Le controindicazioni legate ad eccessivi bagni in sauna includono angina pectoris instabile, infarto del miocardio e grave stenosi aortica.

In ogni caso se non vi sentite sicuri della vostra forma fisica e del vostro stato di salute sarebbe sempre meglio consultare il vostro medico prima di fare uso della sauna.

Questo rituale di benessere è severamente vietato a persone che soffrono di patologie particolari tra cui:

  • Malattie oncologiche
  • Malattie infettive
  • Epilessia
  • Problemi di pressione del sangue
  • Glaucoma
  • Anomalia della funzione tiroidea
  • Malattie ginecologiche e urologiche (potrebbe permettere la proliferazione di batteri)
  • Malattie dei calcoli urinari

I benefici della sauna sono sicuramente vastissimi e permettono a chi ne fa uso di provare uno stato di rilassamento totale, ma è bene tenere conto che superati i 60 anni di età si dovrebbe fare un uso molto cauto e prudente di questi bagni di calore e vapore, smettendo completamente di frequentarle al di sopra dei 70 anni.

In ogni caso come abbiamo specificato precedentemente è sempre bene chiedere un consulto al proprio medico, è importante sempre mettere al primo posto la propria salute.

Fonte: pubmed.comaromasauna.kiev.ua | pubmed.ncbi.nlm.nih.gov

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in comunicazione e laureanda in giornalismo, sogna di potersi avvicinare sempre di più a questo mondo e scoprirne ogni suo aspetto