parchi milano no smoking

Fumo passivo: A Milano scatta il divieto di fumo in 100 parchi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’impegno della città di Milano in difesa dell’ambiente, dei bambini e della loro salute si fa sempre più concreto. In 100 parchi cittadini scatta il divieto di fumo per giovani ed adulti, con particolare riferimento alle aree verdi maggiormente frequentate da parte dei più piccoli, che non dovranno essere più esposti ai pericoli del fumo passivo durante le ore trascorse all’aria aperta in un parco.

Nel mese di settembre aveva avuto inizio l’affissione di cartelli ed avvisi che invitavano cortesemente i fumatori a spegnere le sigarette all’interno delle aree verdi frequentate dai bambini. “Questo è uno spazio dei bimbi! Vi invitiamo a non fumare (Grazie)”, questa una delle tipiche frasi di invito alla buona educazione ed alla tutela della salute dei più piccoli apparse nelle scorse settimane tra le prime aree verdi milanesi interessate dalla campagna anti-fumo.

La presenza di inviti a spegnere la sigaretta è ora stata estesa a ben 100 parchi ed aree verdi della città. Al momento si tratta di semplici promemoria per la salvaguardia della salute dei bambini, ma presto, entro la fine di ottobre, si dovrebbe giungere ad un vero e proprio provvedimento di introduzione del limite al fumo nelle aree gioco a livello comunale, così come dichiarato da parte dell’assessore alle Politiche Sociali della città Francesco Majorino.

Il divieto di fumo è incentrato sulla volontà di tutelare al contempo salute ed aree verdi, che dovranno trasformarsi in spazi di gioco e di relax davvero sicuri, in modo che i bambini possano riscoprire il piacere di giocare all’aria aperta, lontani da pericoli come il fumo passivo. Ecco quanto dichiarato in proposito da parte dell’assessore all’Ambiente del Comune di Milano Pierfrancesco Maran:

“È importante che i bambini possano avere spazi dove giocare nel verde lontani dal fumo, soprattutto da quello passivo, che rappresenta un pericolo serio per la salute. Queste aree no-fumo sono un ulteriore esempio di come questa Amministrazione sia impegnata concretamente per tutelare il verde e chi lo vive, con una particolare attenzione proprio per i più piccoli”.

L’impegno di Milano prevede interventi di miglioramento dei parchi cittadini e delle aree verdi destinate ai bambini già esistenti, oltre alla realizzazione di nuovi spazi all’aria aperta loro appositamente dedicati. La speranza è che l’invito a rinunciare al fumo in presenza di bambini possa essere esteso in ogni area verde del Paese, oltre ad esere regolato, in ogni luogo, dal buon senso di ogni fumatore, pronto a spegnere la propria sigaretta in presenza dei più piccoli.

Qui l’elenco delle 100 aree verdi di Milano in cui i cartelli anti-fumo sono già stati posizionati.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.