Come curare la couperose

maschere viso

È un disturbo che colpisce molte donne e porta tanti piccoli disagi: si chiama couperose e si manifesta con i capillari sulle guance infiammati che determinano rossore e sensazione di calore sulle pelle. Le donne che ne soffrono vedono ri-acutizzarsi il disturbo soprattutto all'arrivo dei primi freddi e in pieno inverno. Infatti l'eccessivo gelo, così come un forte stress, possono determinare questo tipo di infiammazione cronica.

Per contrastare questo disturbo, possiamo provare a fare delle maschere naturali con la camomilla, la malva, la calendula e la liquirizia. Tutte le piante e le erbe che hanno delle proprietà antinfiammatorie possono essere utili. Un'ottima proprietà lenitiva hanno poi le carote: frullate al meglio, possono essere applicate sul viso per venti minuti e dopo il risciacquo noterete come il viso sarà più tonico e meno gonfio. Infatti, nei casi più acuti, la couperose porta anche gonfiore, contro il quale è ottimo anche il mirtillo.

Oltre i rimedi naturali, è importante sapere che chi soffre di couperose deve abbandonare le creme tradizionali e usarne alcune apposite. In realtà, la ricerca cosmetica è ancora in alto mare per quanto riguarda la messa a punto di linee di creme tarate sul problema. Il consiglio è quello di applicare creme per pelli delicate, con proprietà decongestionanti, di texture e consistenza delicata.

Un occhio di riguardo bisogna avere anche nei confronti dell'alimentazione. Buona cosa è non mangiare cibi troppo pesanti e consumare tanta frutta fresca come mirtilli e frutti di bosco oltre che tanta frutta secca. Fumo e alcool sono sempre banditi ma nel caso della couperose sono da evitare come la peste. Lavatevi sempre con acqua tiepida ed evitate gli sbalzi di temperatura.

Dovete farvi consigliare una linea di protezione specifica, prima di esporvi al sole d'estate, dopo una visita dal dermatologo. In realtà, dovreste evitare di prenderne troppo, soprattutto di prendere quello più caldo, nelle ore centrali della giornata. Un altro specialista a cui dovete rivolgervi è sicuramente il vostro ginecologo. Spesso, infatti, la couperose ha le sue radici in squilibri ormonali medio-importanti che è sempre bene indagare a fondo.

Sara Tagliente

Leggi anche:

5 mosse per una pulizia del viso completa e i rimedi naturali fai-da-te

Pin It