avere una bella pelle

pixabay/@ivanovgood

Come mantenere la pelle in salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Anche se si conduce una vita piena di impegni lavorativi e familiari, trovare un po’ di tempo per prendersi cura del proprio corpo è fondamentale per mantenere un buon equilibrio psico-fisico. L’eccessivo stress e la stanchezza si ripercuotono su tutto l’organismo e, in particolar modo, sulla pelle, che può risultare spenta oppure arrossata. Una pelle radiosa non è solo bella da vedere, ma è lo specchio di uno stile di vita sano, che comprende una corretta routine di bellezza unita a una regolare attività fisica e a una buona alimentazione.

Vediamo ora cosa può aiutare a mantenere una pelle sana e luminosa.

Pulizia, idratazione e cosmesi

Il corretto grado di acidità della pelle cambia con l’età ed è diverso a seconda della zona del corpo. Si misura attraverso il potential of Hydrogen (ovvero il pH), la cui media in età adulta è di 5,5. Alterare questo valore significa ritrovarsi con un’epidermide troppo delicata, arrossata, eccessivamente secca o grassa. Ecco perché è importante preservare il ph della pelle con detergenti non aggressivi, per pulire al meglio il viso e il corpo, senza per questo compromettere la struttura lipidica e la funzione protettiva della cute.

Nutrire la pelle con una crema idratante è una buona abitudine e aiuta a donare alla pelle compattezza, oltre che contribuire a prevenire la formazione precoce di piccole rughe d’espressione. La crema deve essere applicata al mattino, prima del trucco e la sera, prima di coricarsi e quando la pelle è perfettamente pulita. Per il tipo di crema da usare, meglio non sceglierne una a caso: meglio farsi consigliare da un esperto su quale sia quella più adatta alle proprie esigenze.

Sfatiamo un mito: il trucco non fa male alla pelle, o meglio non tutto. I prodotti che contengono troppi parabeni o coloranti artificiali, alla lunga, possono risultare dannosi. I cosmetici di qualità sono invece abbastanza sicuri, soprattutto se realizzati con prodotti naturali e ipoallergenici. Ci sono poi attenzioni particolari che cambiano in base alla pelle. Ad esempio chi ama usare il fondotinta, soprattutto in presenza di una cute grassa e tendente all’acne, dovrà avere particolare cura nella rimozione del trucco, in quanto i pori occlusi si possono infiammare, causando la comparsa di brufoli.

Attività fisica, automassaggi e tanta acqua

Una camminata a passo sostenuto, una corsa in bicicletta o una sessione di pilates non servono solo a controllare il peso e favorire la tonicità muscolare, ma sono un valido alleato per favorire una maggiore ossigenazione e ricambio cellulare della pelle, sia del viso che del corpo. Inoltre, le endorfine liberate durante l’esercizio fisico aiutano a ridurre lo stress. Praticando un’attività sportiva regolare, si favorirà l’acquisizione di un colorito più sano e una maggiore elasticità della pelle.

Per ridurre i segni di affaticamento del viso, si può praticare una semplice tecnica di automassaggio. Si parte dal collo, accarezzando la pelle con le mani distese. Poi si risale al viso con delicati movimenti circolari delle dita, dal mento verso l’alto, arrivando fino agli zigomi. La fronte si massaggia dal centro verso l’esterno, mentre una delicata pressione dei polpastrelli sulle tempie può aiutare a rilassare i muscoli del viso.   

Per finire, un consiglio semplicissimo, ma spesso sottovalutato: imparare a bere tanta acqua, anche lontano dai pasti, magari portandola sempre con sé in una borraccia termica, che la manterrà fresca e piacevole da bere. I sali minerali e gli altri elementi contenuti nell’acqua sono benefici per tutto il corpo e aiuteranno a eliminare le tossine, per conservare una pelle più splendente e uniforme.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.
Seguici su Facebook