Capelli: come prendersene cura, tra tinte e piastre

prendersi cura capelli

Biondo, castano, rosso, nero. I tuoi capelli ne hanno viste davvero di tutti i colori, per non parlare poi dei colpi di sole e dei riflessi di infinite tonalità e sfumature.

I tuoi amici di vecchia data ricordano che ad ogni fase della tua vita si è accompagnato un colore di capelli oppure un taglio, un’ondulazione diversa. Il tuo fidanzato ti conosce da poco e adora accarezzare i tuoi ricci dorati. Fa fatica a crederti quando descrivi il tuo look di qualche tempo prima: in versione giapponese, con un taglio perfettamente liscio e nero corvino.

Se cambi colore alla tua chioma e passi dal riccio al liscio con la stessa rapidità con cui cambi abiti, i tuoi capelli inevitabilmente accusano il forte stress a cui li sottoponi, con il risultato di apparire sfibrati, indeboliti ed opachi. Come fare? Rinunciare alla tua voglia di apparire sempre con un look diverso oppure condannare i tuoi capelli ad un inesorabile e non molto lento declino?

C’è una terza possibilità: puoi assecondare il tuo desiderio di cambiamento e salvaguardare contemporaneamente la salute della tua chioma grazie ad alcuni accorgimenti. Iniziamo con lo sfatare alcuni miti: non è vero che lavare i capelli tutti i giorni è dannoso perché finisce per sfibrarli: puoi fare lo shampoo quotidianamente a patto che il prodotto scelto sia con pH compreso tra 5 e 5,5.

Per la colorazione privilegia tinte senza ammoniaca, che evitano alla cute di subire uno stress troppo forte. Per stirare i capelli scegli sempre una piastra in tomalina, ceramica ionizzata o titanio e fai attenzione al calore: non utilizzarla mai troppo calda. Passa la piastra sui capelli ben asciutti, dopo aver vaporizzato un balsamo spray senza risciacquo che forma sulla superficie del capello una pellicola in grado di proteggerlo dall’aggressione del calore. Per avere un aiuto in più, fai ricorso ai cosmetici ristrutturanti, scegliendoli preferibilmente tra quelli che contengono una miscela di taurina, omega 3 e 6, vitamina C ed E, vitamina B6 che ridonano regolarità e levigatezza alla fibra del capello, conferendo così maggiore brillantezza al colore. Con due mesi di trattamento i capelli saranno più forti e voluminosi, riacquisteranno la loro lucentezza ed anche il pigmento del colore potrà fissarsi meglio.

Utilizzando gli accorgimenti giusti, potrai continuare ad esprimere la tua creatività anche cambiando colore ed ondulazione dei capelli, sorprendendo tutti con una chioma sempre sana e lucente!

Francesca Di Giorgio