cristalli

pixabay/@Dieter444

I più comuni cristalli e a cosa servono

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I cristalli non sono famosi solo per la loro bellezza ma anche per le loro tante proprietà curative e propiziatorie.

Tanti sono i VIP che affermano di avere dei cristalli portafortuna da tenere con loro nel momento del bisogno, tra cui Kate Hudson e Uma Thurman. Le due bellissime attrici hanno confermato che stringere i loro cristalli preferiti le aiuta a mantenere la calma e la concentrazione nei momenti in cui sentono di aver più bisogno di connettersi con il loro io interiore.

Chiaramente, i cristalli sono molto alla moda, ma non sono affatto una nuova scoperta.

Secondo la studiosa di Stanford Marisa Galvez , i cristalli sono stati menzionati innumerevoli volte nel corso della storia, dai testi dello storico romano Plinio il Vecchio fino alla poesia medievale.

“Nel Medioevo, la gente pensava che i cristalli avessero una grande forza spirituale“, ha affermato Galvez a Stanford News.

Alle persone quindi interesserebbe la loro spiritualità oltre alla loro bellezza.

Vediamo i più famosi cristalli e a cosa servono:

Ametista

Questo splendido cristallo dal color porpora è tra i più famosi, i suoi poteri vanno dal reprimere l’ansia all’assicurare un sonno ristoratore. Poiché l’ametista prende di mira il chakra della corona (situato nella parte superiore della testa e allineato con la mente), il cristallo lavora per portare un senso di grande tranquillità fisica ed emotiva.

Le sue proprietà curative specifiche includono alleviare il mal di testa e l’emicrania, aiutare ad alleviare il dolore e rafforzare l’intuizione. Molti credono che posizionare una pietra di ametista vicino al letto calmerà la mente e porterà sogni piacevoli.

Quarzo rosa

Questo cristallo rosato è meraviglioso da usare quando si presentano amore e nuove relazioni. Oppure se vi trovate in un momento emotivamente complicato, il quarzo rosa incoraggerà la riconciliazione e l’empatia verso il prossimo.

Tormalina Nera

Si dice che quest’affascinante cristallo assorbente sia in grado di assorbire tutte le vibrazioni negative che si presentano intorno a voi come una spugna, liberandovi dalla tossicità. Associato al chakra della radice, i sostenitori della tormalina nera affermano che può equilibrarvi quando la vita sembra travolgervi.

Selenite

Se vi sentite sempre stanchi potrebbe essere il momento per una purificazione dell’aura (oltre a un’altra tazza di caffè). La selenite è il miglior cristallo per ringiovanire il campo aurico che ci circonda, infatti questo cristallo presumibilmente elimina le vibrazioni negative accumulate durante la giornata e vi avvolge in un flusso di energia più pacifico.

Usate la selenite come una bacchetta attorno al corpo per aiutare a tirare fuori tutti gli ostacoli energetici che ostacolano il vostro raggiungimento della serenità interiore.

Citrino

Si dice che il citrino, una varietà di quarzo giallo brillante, aiuti coloro che si sentono bloccati. Per un istantaneo sussulto di fiducia posizionate il citrino sulla pancia mentre riposate. Il cristallo presumibilmente allenterà l’energia annodata all’interno e ripristinerà le buone vibrazioni.

Giada

La pietra di giada è molto conosciuta per i suoi poteri propiziatori, infatti si dice che sia un portafortuna portatile. Credenza comune vuole che la giada porti abbondanza e prosperità nel regno materiale e nella sfera sociale.

Si dice che indossare la giada sulla mano sinistra o sul polso aiuti a portare benedizioni dall’universo.

Quarzo chiaro

Conosciuto come un cristallo “maestro”, il quarzo trasparente si basa sull’attenuazione del rumore interno e sul chiarimento dei tuoi obiettivi e pensieri più reconditi.

Il popolare geode presumibilmente ha proprietà curative per tantissimi usi, provate a posizionare il quarzo trasparente vicino alla finestra per assorbire l’energia solare, che a sua volta si trasferirà su di voi e possibilmente porterà via il male.

Lapislazzuli

Il lapislazzuli è senza dubbio il miglior cristallo da tenere alla vostra scrivania mentre lavorate o studiate. Il cristallo blu incoraggia un libero flusso di idee tra i colleghi, incoraggia anche chiarezza e franchezza, che è particolarmente utile durante i periodi di forte stress.

Fonte: oprahdaily.com | Marisa Galvez

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in comunicazione e laureanda in giornalismo, sogna di potersi avvicinare sempre di più a questo mondo e scoprirne ogni suo aspetto
Seguici su Facebook