Salamba Sarvangasana

Salamba SarvangasanaPosizione di Sakini, della candela o di tutto il corpo sostenuto
Sakini
è la dea tutelare del chakra della gola, visuddha, e viene rappresentata seduta su un mucchietto di ossa, ad indicare il suo controllo sul corpo intero, specialmente della parte più profonda.


Il chakra visuddha è infatti collegato alla ghiandola tiroidea, che influenza sia la crescita che il metabolismo. Si dice che il chakra sia dominato dalla Luna, che produce il nettare amrita, che scende dalla gola fino all’addome, dominato dal Sole che lo brucia.
Questa posizione capovolta impedisce quindi al sole di bruciare tutto il nettare, pare ritardando il processo di invecchiamento…

Esecuzione
Dalla posizione supina, inspirando sollevare le gambe ad angolo retto e successivamente il tronco. Il peso si scarica sulle spalle (non sul collo), mentre espirando si stabilizza l’asana con le mani che sostengono i fianchi ed i gomiti saldi a terra e paralleli tra loro. Il corpo dovrebbe formare una linea verticale dalle spalle ai talloni. Scapole unite tra loro per non affaticare la zona cervicale.

Benefici
Favorisce la circolazione di tutti i fluidi e tonifica la tiroide, migliorando il metabolismo. Molto utile per la prostata e per contrastare il prolasso dell’utero o dei reni. Previene le vene varicose e cura le emorroidi e la stitichezza. Utile anche a chi ha problemi di respirazione, ad esempio gli asmatici.
Attenzione, però, nei casi di ipertiroidismo, pressione molto alta, patologie del tratto cervicale, gravi problemi agli occhi. Come tutte le posizioni capovolte, non va eseguito durante il periodo mestruale.

Attiva Visuddha Chakra e stimola Svadhisthana, Manipura, Anahata e Ajna.

Giordano Novielli