Virahbhadrasana II


Virahbhadrasana IIPosizione del guerriero II
Virahbhadra
è un potente eroe guerriero, nonché la manifestazione della forza virile e dell’ira di Shiva. La leggenda narra che egli nacque come essere di natura esclusivamente maschile da un capello di Shiva gettato nel Gange. La sua effige è spesso utilizzata in funzione di guardiano all’ingresso dei templi.

 

Esecuzione
In piedi, da Tadasana, inspirare a compiere un salto aprendo le gambe di circa un metro, tenendo i piedi paralleli. Ruotare la gamba destra di 90 gradi all’esterno,espirando ruotare tutto il busto verso la gamba, girando un poco la gamba sinistra all’interno. Inspirando, allungare il busto e le braccia verso l’alto ed irrigidire la gamba sinistra. Espirando, piegare il ginocchio destro ad angolo retto, in modo che il ginocchio non superi la punta del piede. Il capo è rivolto verso l’alto, gli occhi verso i palmi delle mani unite. Ripetere sul lato sinistro.

Benefici
Rafforza le gambe e le braccia, i muscoli addominali e il torace. Massaggia gli organi interni, facilitando la digestione. Stimola i chakra Muladhara, Anahata e Visuddha e attiva Manipura. Dona forza ed equilibrio a chi si sente debole e privo di potere.

Giordano Novielli