Come combattere i postumi da sbornia con gli asparagi

asparagi diabete

Capodanno si avvicina e avete pianificato una grande nottata da trascorre fuori tra brindisi e balli?
Mangiate gli asparagi! Perché mangiare asparagi potrebbe evitarvi i postumi di una sbornia.

Secondo una ricerca condotta dall'Istituto di scienza medica e dall'Università nazionale di Jeju in Sud Corea e pubblicata sul Journal of Food Science mangiare questo vegetale potrebbe aiutare a superare il malessere da hangover (termine che in inglese si riferisce proprio ai postumi dell'ubriachezza).

Tutto merito degli amminoacidi e dei minerali, che alleviano i sintomi dei postumi da sbornia e proteggono le cellule del fegato contro le tossine.

Gli scienziati hanno analizzato i componenti presenti nei germogli e nelle foglie dell'ortaggio e hanno comparato gli effetti biochimici sulle cellule del fegato di uomini e ratti.

"Le sostanze tossiche presenti nelle cellule sono state significativamente ridotte in risposta a un trattamento con estratti di foglie e germogli di asparagi. Questi risultati hanno fornito una prova di come le funzioni biologiche dell'asparago possano aiutare ad alleviare i postumi da sbornia e a proteggere le cellule del fegato", ha spiegato B.Y. Kim, autore principale dello studio.

I ricercatori hanno anche cercato di capire quali fossero le porzioni più utili per prevenire i temuti effetti del consumo eccessivo di alcol e hanno scoperto che le foglie degli asparagi avevano un più alto contenuto di aminoacidi e minerali rispetto ai germogli. Il segreto, quindi, sta nel mangiare le foglie. L'Asparagus officinalis, infatti, è sì un ortaggio comune, ma anche una pianta con caratteristiche erboristiche. Non a caso è da sempre utilizzato come rimedio con proprietà antinfiammatorie, diuretiche, antifungine. E persino antitumorali. Insomma, viva l'asparago. E chi lo mangia a Capodanno, lo mangia tutto l'anno!

Roberta Ragni