Approfondimenti

Come fare il bucato per bambini e togliere le macchie ostinate (sangue, cioccolato etc)

bucato perfetto

La cura dei bambini passa anche da un corretto e attento lavaggio dei loro vestiti. Troppo spesso invece il bucato non è eseguito nel modo più adatto e allo stesso tempo anche l’utilizzo di prodotti specifici e igienizzanti è ignorato.

I bambini giocano in qualsiasi spazio a loro disposizione senza prestare particolare attenzione all’abbigliamento indossato, sia all’interno della casa che all’esterno, e il rischio che si sporchino è molto alto, se non quasi certo.

Tra lavatrici e bucato a mano, care mamme potreste trovarvi nella condizione quotidiana di smacchiare gli indumenti dei vostri piccoli.

Il problema maggiore si presenta con particolari macchie e incrostazioni. Fra tutte le macchie di sangue sono notoriamente le più difficili da eliminare e senza l’utilizzo di smacchiatori e prodotti appropriati si rischia di rovinare i vestiti.

Basta anche una piccola sbucciatura sul ginocchio di vostro figlio per far sì che la macchina di sangue lasci un alone “indelebile” su un jeans o sui pantaloni.

Attraverso alcuni accorgimenti e l'utilizzo di prodotti specifici come quelli di Dixan potreste però rimuovere facilmente le macchie di sangue.L’alleata principale delle macchie di sangue è l’acqua fredda.

Tra gli errori più comuni commessi infatti c’è quello di utilizzare acqua calda per rimuovere il sangue: un rimedio molto utile invece è acqua fredda e amido di mais.

In molti casi è sufficiente mettere a bagno l’indumento macchiato in acqua fredda, aggiungendo un po’ di sale.

Per le macchie più resistenti, invece, il consiglio è di applicare una crema a base di acqua fredda e amido di mais in parti uguali e di lasciarla agire per circa mezz’ora prima di procedere con il lavaggio.

Fondamentale è quindi non utilizzare acqua calda per pulire l’indumento sporco perché non farete altro che fissare la macchia.

Un’altra soluzione è il bicarbonato di sodio, miracoloso anche contro le macchie di sangue più ostinate. Basterà mettere in ammollo il capo sporco in una bacinella con acqua fredda e bicarbonato, strofinando con cura. Infine risciacquare abbondantemente con acqua fredda.

In generale, il metodo più indicato per incrostazioni di sangue varia a seconda del materiale degli indumenti, se si tratta di tessuti naturali o sintetici.

Per i primi l’acqua ossigenata può fare al caso vostro. La macchia di sangue - già versando qualche goccia del liquido - si scioglierà e il risultato sarà ancora più evidente dopo aver lasciato agire l’acqua ossigenata per circa un’ora.

Poi sciacquate con acqua corrente fresca e, se necessario, aiutatevi con un po’ di sapone di marsiglia per eliminare l’alone.

Per i tessuti sintetici l’acqua ossigenata può risultare troppo aggressiva. Un effetto simile lo ha l’acqua gassata fredda: potete bagnare il capo di abbigliamento eliminando così la parte sporca di sangue più ostinata.

Pre-trattate poi la parte con un po’ di bicarbonato inumidito, da strofinare delicatamente.

Anche le macchie di cioccolato sono le acerrime nemiche di chi farà il bucato a casa. Il cioccolato è tanto una bontà per il palato quanto un temibile nemico quando va a depositarsi sui pantaloni, sulle vostre t-shirt e sulle vostre camicie.

I prodotti e gli smacchiatori specifici possono rimediare però alla macchia di gelato al cioccolato, che sbadatamente è caduto sulla maglia preferita del vostro piccolo.

Tra i rimedi naturali possiamo invece utilizzare una miscela di sapone liquido per i piatti e acqua. Basterà inumidire la macchia senza troppa pressione, strofinando delicatamente assicurandosi che il sapone si assorba.

Continuate a fare questo, risciacquando il capo, fino a quando la macchia non sarà sparita.

Per eliminare anche le macchie più ostinate - come quelle di sangue e di cioccolato - dai capi d’abbigliamento dei vostri bambini, il nostro consiglio è quindi di prestare attenzione al bucato, da eseguire con i giusti accorgimenti.

Con un po’ di olio di gomito anche gli indumenti più sporchi torneranno brillanti e puliti!

Come tenere la casa pulita ed in ordine

casa pulita

Polvere sui mobili, macchie da incrostazioni nel lavandino del bagno: in un qualsiasi ambiente domestico potrebbe palesarsi una situazione molto simile.

A tutti piace vivere in una casa in ordine, profumata e soprattutto pulita ma non tutti hanno né il tempo né la voglia di affaticarsi in pulizie troppo complesse. Vivere in una casa confortevole e pulita è tuttavia fondamentale perché ha una diretta conseguenza sul nostro benessere psico-fisico e sul nostro umore.

Come fare quindi per tenere la casa pulita e in ordine? Fondamentale è adottare giornalmente semplici e piccole abitudini per mantenere la casa un posto piacevole in cui vivere.

Il nostro consiglio è di prestare particolare attenzione ad alcuni spazi della casa, prima fra tutti il bagno.

L’igiene dell’intera abitazione dipende infatti dalle cure del bagno e dei suoi sanitari. Partiamo dal wc, per una sua corretta manutenzione è fondamentale pulirlo attraverso un panno o una spugna in microfibra da abbinare a prodotti specifici, provando ad utilizzare anche un deodorante wc specifico.

In commercio esistono numerosi prodotti, come ad esempio Bref, in grado di assicurare un pulito sicuro e una freschezza duratura al wc, ostacolando anche le possibili incrostazioni di calcare e le macchie dovute alla perdita dello smalto del vaso.

Lo stesso consiglio vale per il box doccia, dopo averlo usato è opportuno asciugare con un panno le pareti del box o della vasca per evitare la formazione di fastidiose macchie da calcare.

Una buona abitudine per garantire la pulizia dei pavimenti del bagno ma anche di tutta la casa è inoltre quella di togliere le scarpe all’ingresso di casa per dire addio alla sporcizia e soprattutto ai germi dalla strada. In caso però dovrete disporre di pantofole in tessuto lavabile pronte per eventuali ospiti.

Insieme al bagno un altro ambiente che merita particolare cura è la cucina: nel frigo, sul piano cottura e nel lavabo l'ordine è prioritario.

Per mantenerla in ordine lo strumento è quello di seguire un percorso preciso, lavare i piatti subito dopo ogni pasto e riporre regolarmente gli utensili al loro posto.

Un modo molto efficace per eliminare i cattivi odori dal frigo e dalla cucina è quello di utilizzare una miscela di acqua, bicarbonato di sodio o aceto di mele da versare in un piccolo recipiente. La sua funzione è di assorbire gli odori più sgradevoli e dare un aroma più fresco all’ambiente.

Può costare un po’ di fatica ma il piano cottura andrebbe pulito con un panno umido e detergenti adatti ogni giorno. Far depositare a lungo sugo, caffè o acqua di cottura sul piano cottura può danneggiarlo irrimediabilmente e si eviterà così di passare ore ed ore scrostando con forza lo sporco residuo.

In generale l’ordine in casa regnerà se si adotteranno con quotidianità queste piccole azioni utili per la pulizia della casa.

Sbattere poi il tappeto ogni giorno per eliminare la polvere accumulata e rifare il letto ogni mattina sono solo alcune delle ulteriori buone maniere per avere una casa in ordine e pulita.

 

Dagli idropulsori alle unghie: cosa fare (e non) per una perfetta igiene orale

idropulsore

L’igiene dentale è il gesto che per la maggior parte delle persone rappresenta l’inizio e la fine della giornata. I denti sono molto importanti per una persona in quanto svolgono alcune funzioni essenziali: dalla masticazione alla prima digestione dei cibi, aiutano a parlare e ad emettere differenti suoni e, più in generale, contribuiscono ad avere un buon sorriso ed una buona estetica del viso.

Come aprire un Blog di cucina di successo

blog cucina

Realizzare un Blog di cucina da mostrare a tutti i food lover e a tutte le persone che amano cucinare permette di condividere la propria passione online e, volendo, anche di ottenere un guadagno da questa attività.

Quanto costa rifare il pavimento e gli infissi di casa

infissi installazione

Quando si decide di ristrutturare casa ci si può trovare a dover sostituire le piastrelle, gli infissi e i serramenti. In questo articolo vediamo quanto costa rifare i pavimenti e gli infissi di casa e quali sono le variabili che incidono maggiormente sul prezzo finale.