Ttouch, coccole e massaggi per Fido

ttouch coccole massaggi

Ci siamo mai chiesti veramente quale sia il potere di una carezza? Che cosa possa suscitare nel nostro amato cane?

Molto spesso accarezziamo gli animali con gesti forse troppo istintivi ignorandone la forza. Al contrario Linda Telling-Jones, nota esperta del mondo animale, ha compreso l’enorme valore che si cela dietro una carezza e ne ha fatto un vero e proprio “strumento” di lavoro.

Il Metodo Tellington Ttouch è in grado di migliorare il rapporto tra uomo e cane e di intensificare la disponibilità dell’animale all’apprendimento.

Il Ttouch si basa su una serie di movimenti circolari, una sorta di piccoli massaggi, che vengono distribuiti sull’intero corpo dell’animale al fine di stimolare le funzionalità e la vitalità delle cellule. Non è un metodo di addestramento né una semplice tecnica di manipolazione, piuttosto un nuovo modo di vivere il binomio uomo-cane attraverso la combinazione vincente di carezze, esercizi di condotta e percorso ad ostacoli.

Il Ttouch ci permette di trovare più facilmente zone in tensione o doloranti del nostro amico a quattro zampe, punti del corpo dove non ama essere toccato o zone dove ha riportato lesioni. Le tecniche Ttouch di primo soccorso, se ben applicate, permettono di raggiungere un buon successo nel trattamento di shock, lesioni, operazioni, agevolando notevolmente i tempi di guarigione. È inoltre comprovata la capacità di influenzare positivamente sia il comportamento che l’attitudine al lavoro del soggetto trattato.

È scientificamente provato che i movimenti circolari portati sul corpo dell’animale sono in grado di attivare simultaneamente ben quattro tipi di onde celebrali che rilasciano ormoni capaci di diminuire drasticamente la soglia di stress, calmando gli stati di ansia e favorendo così l’apprendimento. Per questo motivo il Ttouch è particolarmente indicato con soggetti:

  • Aggressivi
  • Paurosi
  • Che vivono in zoo e riserve
  • Che soffrono di “mal d’auto”
  • Che si leccano e si grattano eccessivamente, scalciano o abbaiano troppo
  • Che hanno paura del veterinario o del toelettatore
  • Anziani e doloranti

Inoltre risulta particolarmente indicato con:

  • Ferite
  • Traumi
  • Artrite
  • Displasia
  • Stress e tensione
  • Ansia da prestazione (gare, mostre, ecc..)

Il Ttouch ha la caratteristica di “agire” sia sul piano fisico sia su quello psicologico dell’animale. È in grado di alleviare un dolore muscolare ma anche di produrre cambiamenti duraturi nel comportamento ed è oggi utilizzato da moltissimi proprietari, veterinari e educatori cinofili.

Esistono diversi tipi di Ttouch che prendono il nome dagli animali da cui si ispirano e su cui la Tellington ha lavorato nel corso degli anni.

Ognuno viene utilizzato per uno scopo ben preciso: il Ttouch del pitone per stimolare la circolazione, quello del leopardo ci permette di rilassare il cane, con la conchiglia possiamo agire su cani timorosi, il lama è l’ideale per i cani che non amano il contatto fisico, l’orso per alleviare il prurito, il procione per ferite o gonfiori e chi più ne ha più ne metta.

All’attività del Metodo Tellington Ttouch vengono sempre affiancati degli esercizi di condotta e il percorso ad ostacoli, per insegnare l’obbedienza agli animali quando sono liberi ed aumentare la consapevolezza e la fiducia in loro stessi.

Tra gli effetti positivi di questa tecnica c’è sicuramente quello di rafforzare, attraverso il “tocco” e gli esercizi, il rapporto tra uomo e cane migliorando lo stato psicofisico di entrambi. Insomma una carezza rassicurante allontana la paura e ogni forma di tensione, regalando un momento speciale, che fa star bene chi la fa e chi la riceve.

Lorenzo De Ritis