Vitamina B12, perché dovremmo farne scorta (soprattutto oggi)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nel variopinto mondo delle vitamine, la vitamina B12 potrebbe forse non essere la prima che viene a mente ma… in realtà, merita una focalizzazione particolare, soprattutto oggi, con l’arrivo del primi freddi e la necessità di rafforzare le proprie difese immunitarie.

In altri termini, specialmente in un contesto come quello odierno, la vitamina B12 può darci una mano per poter rafforzare il sistema immunitario, e in particolar modo i globuli bianchi, impiegati per poter contrastare l’azione di virus e batteri.

A cosa serve la vitamina  B12

La vitamina B12 è una vitamina idrosolubile che non può essere accumulata all’interno dell’organismo, ma deve essere introdotta quotidianamente in quantità adeguate con l’alimentazione. Nel caso in cui la propria alimentazione sia inadeguata a tale scopo, si potrà procedere con l’ausilio di un integratore alimentare, sempre dopo aver sentito il parere del proprio medico.

Così facendo, si potrà permettere alla vitamina B12 di svolgere le proprie azioni fondamentali, come ad esempio quella sul midollo osseo, contribuendo a generare cellule immunitarie, globuli rossi, globuli bianchi e proteggere il cervello e il sistema circolatorio.

Cosa accade se non abbiamo abbastanza vitamina B12

Se il nostro organismo non riesce ad acquisire sufficiente vitamina B12, potrebbe andare incontro ad alcuni pregiudizi come i sintomi neuromuscolari, debolezza muscolare, apatia, sedentarietà, riduzione della massa magra muscolare, e così via.

Dove si trova la vitamina B12

La vitamina B12 si può trovare a tavola in tutti gli alimenti di origine animale, come ad esempio:

  • pesce,
  • carne rossa,
  • carne bianca,
  • crostacei,
  • uova,
  • latte e prodotti caseari.

È invece praticamente assente in tutto il mondo vegetale, e questo dovrebbe indurre le persone che fanno uso di un’alimentazione vegetariana o vegana a monitorare i suoi livelli, assumendo uno specifico integratore se occorre.

Si tenga anche conto, riassumono gli esperti, che una condizione che favorisce la carenza di vitamina B12 è la sua termolabilità. In altri termini, la vitamina viene compromessa nella sua struttura chimica nel momento in cui è esposta al calore.

Conclusioni

Insomma, nelle scorse righe abbiamo condiviso alcuni spunti particolarmente utili a tutti coloro i quali desiderano saperne un po’ di più sul perché la vitamina B12 è così importante, soprattutto in questo periodo.

Riassumiamo in questa sede come il suo effetto sia particolarmente protettivo contro la perdita della massa magra muscolare con il passare degli anni, e che è necessaria per poter sintetizzare correttamente il DNA, il materiale genetico presente in tutte le nostre cellule. Positiva per il nostro organismo, fa bene a pelle e capelli e, dunque, val certo la pena cercare di comprendere se ne stiamo assumendo una dose sufficiente, o se sia invece meglio procedere con qualche integrazione…

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Siciliana nata tra le pendici dell’Etna e il mare, ma trapiantata a Roma da qualche anno. Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo, è appassionata al mondo del benessere e del bio. Estremamente curiosa, ama scrivere, conoscere nuove storie e osservare il mondo, soprattutto attraverso le lenti di una macchina fotografica.