fuoco di sant'Antonio gambe inguine

Fuoco di sant’Antonio sulle gambe e sull’inguine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Hai delle macchie rosse sulla gamba e sull’inguine e ti stai chiedendo di cosa si tratta? Potrebbe essere il fuoco di Sant’Antonio. Ti spieghiamo come indentificare e trattare l’herpes zoster sulle gambe e sull’inguine.

L’Herpes Zoster, comunemente noto come fuoco di Sant’Antonio, è una malattia infettiva virale dovuta al virus della varicella. Colpisce uno o più nervi e si manifesta con un’eruzione cutanea o una raccolta di vesciche sulla pelle molto fastidiose.

Normalmente, appare come una fascia di macchie rosse su un lato del busto, ma può manifestarsi ovunque sul corpo, anche nelle gambe e sull’inguine. Tuttavia, in qualsiasi parte del corpo si formi, il fuoco di Sant’Antonio può essere molto doloroso o pruriginoso.

Generalmente, viene trattato con farmaci antivirali che ne consentono la scomparsa entro un paio di settimane. Vediamo insieme alcuni trattamenti topici e rimedi casalinghi che possono alleviare i sintomi mentre il virus scompare.

Leggi anche: Come fare la doccia con il fuoco di Sant’Antonio

Cause e sintomi

Il fuoco di Sant’Antonio, come anticipato, è causato dal virus varicella-zoster, lo stesso che causa la varicella. Per questo motivo, se hai già avuto la varicella il tuo corpo potrebbe ancora covare il virus e potresti essere a rischio di manifestare l’herpes zoster.

Il motivo per cui potrebbe comparire nelle gambe e nell’inguine risiede nel fatto che il virus colpisce i nervi che si estendono dalla colonna vertebrale lungo le gambe, rendendole così dei veri e propri bersagli del virus.

I sintomi più visibili del fuoco di Sant’Antonio sono vesciche o un’eruzione cutanea rossa e sensazione di dolore o formicolio della pelle. Talvolta, può apparire dolore anche senza alcuna eruzione cutanea in corso.

Altri sintomi che si possono manifestare sono mal di testa, febbre, affaticamento e sensibilità alla luce.

Trattamento

Il fuoco di Sant’Antonio viene generalmente trattato con farmaci antivirali, i quali sono in grado di combattere rapidamente l’infezione e ridurre i sintomi, nonché aiutare a ridurre il rischio di sviluppare complicanze.

Possono essere prescritti anche degli antibiotici per via orale o come unguenti topici, i quali riducono il rischio di infezioni batteriche nelle vesciche.

Per aiutare a ridurre il dolore di herpes zoster, il medico potrebbe prescrivere anche:

  • Cerotto topico alla capsaicina
  • Triciclici
  • Agenti paralizzanti (come la lidocaina)
  • Iniezioni di corticosteroidi per ridurre l’infiammazione

Invece, tra alcuni trattamenti fai-da-te in casa, potrebbero aiutare dei bagni o docce fresche per alleviare il dolore e pulire la pelle, impacchi freddi e umidi per ridurre il dolore e il prurito e l’applicazione di lozioni alla calamina per ridurre il prurito.

Conclusioni

Un’eruzione cutanea vescicolare che appare sulle gambe e sull’inguine provocando molto dolore, soprattutto se soltanto in un lato del corpo, potrebbe essere un sintomo del fuoco di Sant’Antonio, un’infezione virale che necessita di un trattamento adeguato.

Inoltre, è bene tenere a mente che il modo migliore per prevenire l’insorgenza del fuoco di Sant’Antonio è il vaccino specifico, soprattutto nei soggetti più a rischio come gli anziani.

Se sospetti di avere il virus in corso, chiama il tuo medico o un operatore sanitario che ti indicheranno la terapia farmacologica da iniziare il prima possibile. 

Fonte: healthline.com

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.
Seguici su Facebook