Antibiotici e farmaci anticolesterolo: mai assumerli insieme

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Attenzione a non mescolare antibiotici e farmaci anticolesterolo. Potrebbero provocare seri danni alla nostra salute. È quanto emerge da uno studio effettuato dalla University of Western Ontario e pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine.

Il mix provocherebbe danni ai reni, ai muscoli e non solo. Ci sarebbe, infatti, anche il rischio, piuttosto elevato, di morire. La causa starebbe nella diminuzione del metabolismo delle statine ed il loro conseguente aumento di concentrazione nel sangue.

A spiegarlo è lo stesso autore dello studio, il dottor Amit Garg, professore del dipartimento di Epidemiologia e Biostatistica alla UWO. “Questi farmaci interagiscono e creano complicazioni nei pazienti“, spiega Garg. “Per la maggior parte delle persone non dovrebbero esserci problemi, ma a livello di popolazione si stanno verificando centinaia di ricoveri prevenibili“. E i casi di ricoveri provocati da un’errata assunzione di tali farmaci sarebbe costantemente in aumento.

Lo studio è stato condotto su un campione di 144 mila pazienti, di un’età superiore ai 65 anni. I pazienti assumevano tutti sia le statine che gli antibiotici. Le analisi, dunque, avrebbero sottolineato come il rischio di danni renali sia salito al 26 per cento proprio in tali soggetti. Valori che si sono rivelati piuttosto preoccupanti anche per quanto riguarda disturbi muscolari ed il rischio di decesso.

Gli esperti, quindi, consigliano di eliminarne l’uso associato e di preferire, al contrario, l’assunzione di azitromicina. E, se ciò non fosse possibile, si dovrebbe valutare l’ipotesi di sospendere la cura anticolesterolo associata a quella antibiotica.

Federica Vitale

Leggi anche:

Antibiotici, un abuso spesso inutile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin