Ipertensione: la vitamina D ne riduce il rischio

ipertensione

Ipertensione e vitamina D. La carenza di quest'ultima potrebbe essere la causa dell'alta pressione sanguigna. Lo rivela uno studio presentato nel corso di un meeting della European Society of Human Genetics. Ad esporlo, il dottor Vimal Karani e colleghi dell'Institute of Child Health, della University College di Londra.

La ricerca è stata condotta su un campione di 155 mila persone, in numerosi centri dell'Europa e del Nord America. Il risultato è molto chiaro: ci sarebbe una linea di causa ed effetto tra la carenza di vitamina D ed il rischio di soffrire di disturbi di ipertensione.

Il team inglese si è concentrato in particolare sulle variazioni individuali della presenza della vitamina nel sangue, dovute a sostanziali differenze genetiche relative a ciascun individuo. Si è così rilevato che, grazie ad un aumento del 10% della concentrazione di vitamina, il rischio di vedersi aumentare la pressione si riduce fino all'8,1%.

Alte concentrazioni di 25 idrossivitamina D (25 (OH)D) riducono la pressione sanguigna e abbassano, dunque, il rischio di ipertensione. Tuttavia, "non ci sono abbastanza prove per raccomandare alle persone di aumentare i livelli di vitamina D per ridurre la pressione del sangue e il rischio di malattie cardiache", spiegano gli esperti.

Per il momento, dunque, si è solo stabilito un nesso tra i due fattori, dichiara con estrema cautela Vimal Karani. Sebbene in precedenza si sapesse che bassi livelli di 25 (OH)D erano associati a minori probabilità di ipertensione, il nesso causale non era del tutto chiaro. "Se, però, future ricerche proveranno che la vitamina D è efficace in questo senso avrebbe tutte le potenzialità per essere utile a un grande numero di persone", commenta Doireann Maddock, della British Heart Foundation.

Nel frattempo, a noi non resta che assumere preziose dosi di vitamina D. Non occorre assumere esclusivamente integratori. Ma si sappia che almeno il 90% della vitamina che è contenuta nel nostro organismo viene prodotta semplicemente dall'esposizione alla luce solare. Mentre è presente in alimenti come il pesce grasso, uova e fegato.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Ipertensione: albume d'uovo per abbassare la pressione

- Pelle chiara? Ti serve la vitamina D