fumo giovani smettere

La nuova campagna Ue per smettere di fumare rivolta ai giovani

Gli ex fumatori. Sono irresistibili“: è il titolo della nuova campagna triennale lanciata da John Dalli, Commissario europeo per la Salute e le Politiche dei consumatori (Sanco).

Una campagna tutta rivolta ai ragazzi di età compresa tra i 25 e i 34 anni, fumatori, in Europa, in 28 milioni. E qual è il metodo migliore, oggigiorno, per parlare ai giovani?

Innanzitutto i social media, poi inviare messaggi propositivi (non più, quindi, solo immagini shock) e, in più, il cosiddetto “psicologo digitale“.

È proprio questa la novità più rilevante della campagna europea: un percorso online strutturato in 5 fasi. Dopo la registrazione e una serie di domande, si viene praticamente inseriti in una “fase” in base al proprio profilo e quotidianamente si ricevono suggerimenti via e-mail per rafforzare la propria motivazione, oltre a consigli e tecniche e a brevi test fatti su misura, fino alla fase finale.

Dichiara Dalli: “È la prima volta che una campagna europea offre un aiuto pratico. Siamo partiti a giugno e già 20 mila fumatori stanno utilizzando i-Coach. Più di 650 mila persone muoiono annualmente nell’Ue a causa del fumo. Le autorità pubbliche sono chiamate a svolgere un ruolo importante per aiutare i cittadini a spezzare questo circolo vizioso di dipendenza e di morti e malattie evitabili“. Gli ideatori affermano che un terzo degli iscritti al programma avrebbe già raggiunto le fasi 4 e 5, cioè quelle di chi ha appena smesso o ha smesso da qualche tempo.

Allora perché non provate anche voi? Basta poco…

Iscrivetevi qui

Germana Carillo

Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Exit mobile version