Un ascensore verso il benessere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come un miniascensore domestico può migliorare il tuo benessere psicofisico e cambiare la tua vita.

Cosa vuol dire, oggi, “essere in salute”? Si tratta davvero solo di una condizione fisica in cui semplicemente non si registrano particolari sintomatologie, oppure ha un significato più profondo? E a compromettere la nostra salute sono davvero solo particolari patologie? Cosa succede al nostro organismo quando sentiamo che “manca qualcosa”, che – pur essendo sani come un pesce – non si ha tutto ciò di cui si avrebbe bisogno? A rispondere a tali domande ha recentemente pensato l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha ridefinito il concetto di salute come «uno stato di completo benessere fisico, spirituale e sociale».

Quanto, allora, uno stile di vita sano e rilassato può influire sulla nostra salute? In questo articolo scopriremo quanto il prezzo di un mini ascensore possa essere più che ripagato in termini di benessere psicofisico, sicurezza e migliori condizioni fisiche e morali.

Per molto tempo, infatti, il miniascensore domestico è stato considerato uno strumento di nicchia, costoso, ingombrante e superfluo. Nell’immaginario comune, inoltre, era immancabilmente associato ad una serie di ausili specifici destinati a persone con ridotta mobilità e progettati per l’abbattimento delle barriere architettoniche, come scale e dislivelli del terreno. Se ovviamente questa rimane uno dei principali obiettivi del miniascensore domestico, d’altra parte sta lentamente prendendo piede una nuova concezione del suo significato e delle sue potenzialità, strettamente legata alle attuali tendenze dell’interior design e dell’architettura sostenibile. L’uso e la valorizzazione estetica del miniascensore domestico sono stati recentemente rivalutati, guardando a questo “moderno elettrodomestico” da un punto di vista completamente diverso, nuovo, moderno e attuale, che ne ha rivoluzionato la funzionalità e la nomea.

Parlare di miniascensori domestici oggi significa anche parlare di uno strumento di design, funzionale ed esteticamente accattivante, che, oltre a fungere da comodo mezzo di trasporto, rappresenta un elemento di pregio che aumenta il valore dell’immobile. Come? Semplice: avere un miniascensore in casa rappresenta un punto di forza in più per l’appartamento perché costituisce un vero e proprio motivo di benessere per tutti gli abitanti della casa.

Secondo recenti studi, per definire correttamente lo stato di salute di una persona, occorre prendere in considerazione una serie di dati eterogenei, che vanno oltre alla semplice descrizione dello stato fisico ed emozionale. Sono infatti compresi anche i livelli di stress, l’apertura nei confronti dei cambiamenti, la reazione a imprevisti e ostacoli.

Ecco che quindi che avere la possibilità di usufruire in casa di un ambiente rilassato e funzionale, comodo ma allo stesso tempo esteticamente appagante, può fare la differenza tra una via affaticata e grigia e un modo di vivere equilibrato.

In questa prospettiva, quindi, un miniascensore domestico – se scelto e installato con le dovute attenzioni – può contribuire a creare un ambiente rilassante, moderno, comodo e funzionale. Tra i tanti lati positivi, il miniascensore offre infatti indubbi vantaggi: eccone alcuni.

  1. Meno fatica e meno stress per le articolazioni. Quando si va verso una certa età, oppure quando si vive a ritmi piuttosto sostenuti, affrontare anche le scale di casa – oltre a tutte le scalinate che si trovano fuori dalle proprie mura domestiche – può costituire un fattore di stress per le articolazioni di anche, ginocchia e caviglie. Sebbene sia ormai assodato quanto possa fare bene alla nostra salute una regolare attività fisica, fare le scale più volte al giorno può non essere il tipo di movimento adeguato a ciascun organismo, in particolare per coloro che soffrono di mal di schiena e problemi articolari. In questo senso, avere un comodo miniascensore può fare la differenza ed evitare inutili sforzi.
  2. Velocità e praticità. Al di là del semplice gesto di salire le scale, ci sono moltissime occasioni in cui un ascensore domestico può rivelarsi veramente fondamentale – in termini di risparmio di tempo e fatica – ed evitare fastidiosi disagi: si pensi, ad esempio, all’utilità di un elevatore in caso di trasloco, quando bisogna spostare carichi pesanti, o nel momento del ritorno dal supermercato, quando si portano in casa pesanti casse d’acqua o le ingombranti buste della spesa.
  3. L’ascensore domestico, come è facile immaginare, risolve una serie di problemi legati agli incidenti domestici, che nelle scale e nei gradini trovano un infausto protagonista. Un report del Ministero della Salute evidenzia come almeno l’8% delle cadute si verifichi proprio sulle scale, a prescindere che la casa sia abitata da anziani o da persone giovani. Anche una famiglia con bambini piccoli potrà riscontrare indubbi vantaggi nell’uso di un miniascensore: si pensi a quanto può essere più comodo (e sicuro) trasportare infanti e relativi passeggini in un elevatore, piuttosto che per le scale.
  4. Design e valore estetico. Infine, ma non meno importante, esiste una serie di benefici che l’acquisto di un miniascensore domestico può comportare a livello estetico e architettonico. I modelli a scomparsa, o perfettamente integrabili con l’arredamento dell’ambiente circostante, rappresentano una soluzione piacevole per gli occhi, silenziosa e non invadente: una vera e propria rifinitura di pregio per il nostro appartamento.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.