Fazio: le cravatte negli ospedali sono fonti di infezione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Niente cravatte negli ospedali. Il Ministro della Salute Ferruccio Fazio ha intimato il suo “Stop alle cravatte nella strutture ospedaliere”.

Il motivo? Non sono igieniche, si utilizzano tante volte ma non si lavano mai. Un vero e proprio veicolo di batteri. Ma in Italia già da tempo i medici non le utilizzano sul luogo di lavoro. Quella del Ministro è una sorta di rinfrescatina alla memoria. “In Italia il problema non si pone” spiega “perché i medici già non la indossano più in corsia“. E aggiunge: “In Inghilterra già da due anni esiste il divieto della cravatta in ospedale, ma non stiamo pensando di fare nulla in proposito“, visto che i medici non la usano.

In Inghilterra, già dal 2006 la cravatta è stata bandita dagli ospedali per via della direttiva della British Medical Association che si è giustamente scagliata contro gli indumenti “non funzionali e a rischio di proliferazione batterica”. Le infezioni nelle cliniche, non tutte provocate dalla cravatta ovviamente, non sono da sottovalutare. Secondo uno studio dell’ospedale romano Spallanzani ogni anno infatti tali infezioni causano tra i 4.500 e i 7 mila morti.

Un po’ di attenzione in più non guasta. Intanto il Ministro Fazio, in merito all’emergenza caldo ha annunciato che sarà attivato entro un paio di giorni il numero verde 1500 del ministero della Salute.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.