attrarre un uomo

5 modi sicuri per attrarre un uomo (1)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’avete visto, magari l’avete anche conosciuto, avete scambiato qualche frase, un’occhiata seduttiva, due convenevoli, tre battute e il verdetto è chiaro: lui vi piace.

Non c’è che dire, il ragazzo è carino, ha degli occhi stupendi, è simpatico, ha stile, classe.

O magari è un orso laconico e ha la vitalità di un coperchio da bara, ma a voi piace così.

Grugnisce, si veste come un fuochista da nave e non parla che di pistoni. Fatti vostri, se vi piace vi piace.

Ed ora viene il difficile. Si entra nel limbo dove qualsiasi sensazione è preziosa e ogni indizio vale oro. Lui mi ha notata? Gli piaccio? Guardava me o stava fissando il quadro appeso al muro, proprio dietro di me?

Come fare, allora, per essere sicure di conquistare i suoi pensieri? Come fare in modo di entrargli nella mente e, magari, anche nei pantaloni?

Ecco a voi le prime 5 tattiche sicure per conquistare l’uomo dei vostri sogni. O magari anche solo quel disperato del vostro nuovo vicino di casa.

1. SIATE PRESENTABILI

Sembra scontato e stupido, ma non lo è. L’aspetto è importante, è la prima cosa di voi che colpisce. Perciò non contate di impressionarlo con il maglione sformato della nonna obesa, perché così nascondo i rotolini. Dovete sedurlo, non fargli pena.

Al bando sciatteria e abbigliamento dozzinale. Investite in qualcosa di carino.

Evitate anche di impelagarvi nei micro abiti visti in sfilata, quelli che fanno sembrare Giesele Bundchen una dea. Giesele è una dea, anche senza vestiti. Inutile tentare di appartenere alla stessa categoria.

Se passate la serata a battere i denti per il freddo e la vostra pelle vira al violaceo-congelamento, la cosa non gli farà perdere la testa ma la pazienza.

Il trucco, come diceva il saggio Orazio, sta nel giusto mezzo. Mostrate un po’ di mercanzia senza sembrare appena tornate dal lavoro notturno sui viali della città.

Sottolineate i vostri pregi, con classe. La seduzione non si misura nella quantità di pelle mostrata.

2. AMATEVI PER COME SIETE

“I jeans mi stanno tutti male, non riesco a trovarne un paio decente”. ” La gonna mi fa le gambe storte”. “Questa maglia mi fa sembrare piatta”. “Non trovi che abbia un sedere troppo grande?”

Incredibile ma vero. Molte donne iniziano i loro appuntamenti così.

Se quello che avete indosso vi fa sembrare l’elefante di Fantasia, perché diavolo ve lo siete messo? Uscire con una donna che elenca costantemente i propri difetti è divertente quanto bere un litro di ammoniaca scaduta. Oltretutto, se continuate ad insistere, finirete per convincerlo che avete ragione, che il vostro lato b è davvero inguardabile e che per lui sarebbe stato meglio stare a casa a lavare le lenzuola con i puffi, in vista della prossima conquista. Qualsiasi taglia portiate, qualunque sia la vostra forma, cercate di far pace con il vostro corpo. Stare con una persona che non si stima è un vero calvario. Se lui vi piace, perché sottoporlo a questa inutile tortura? Se sta uscendo con voi, cercate di dimostrargli che ha fatto bene e che ha buon gusto. Apprezzatevi, sottolineate i vostri pregi. Ci sarà pure qualcosa che non fa schifo, no?

3. FLIRTATE CON I GESTI

Se lo fissate mute come un pesce e vi muovete con la spontaneità di un burattino di legno, difficile che capisca che siete interessate a lui. Come mandargli qualche messaggio di disponibilità?

Sbattete le ciglia. È antiquato ma funziona, gli uomini adorano lo sguardo di Minnie.

Incrociate le gambe, magari con finto candore lasciate intravedere un orlo di calza. Rivelare qualche particolare, senza esagerare, lo farà impazzire.

Scopritevi il collo. Soprattutto se avete i capelli lunghi, è un gesto di sicuro effetto. È una mossa che le seduttrici nate fanno in modo istintivo. Lasciando intravedere la parte più sensibile del corpo, dimostrate arrendevolezza. Il suo istinto vampiresco gli farà incollare gli occhi su di voi.

Infine, sorridete e guardatelo negli occhi per qualche secondo. Se gli sguardi si incrociano, la scintilla è partita.

4. STUZZICATE IL PALATO

Se riuscite ad invitarlo a cena, perché non dimostrargli la vostra fantasia e l’abilità culinaria? Non vuol dire rimpinzarlo fino all’indigestione con il ragù “fatto da zia” né servirgli erba scondita “perché io sono a dieta“. Fategli assaggiare qualcosa di gustoso, magari di originale. Senza usarlo come cavia. Se non avete mai provato a fare il gulash polacco con carne speziata, non iniziate proprio la sera della vostra prima cena. Il tocco magico? Fate dei dolcetti alla cannella o una torta alla zucca. Il profumo della cannella è un afrodisiaco naturale e non mancherà di eccitare i suoi ormoni, rendendolo molto, molto disponibile.

5. SIATE INDIPENDENTI

La strategia della tellinami aggrappo ad un uomo perché sono una povera femminuccia indifesa – può solleticare il suo istinto di protezione all’inizio, forse. Ma alla lunga, occuparsi di una cozza è snervante. Per lui. Ma anche per voi. Fatevi un favore: concentratevi su voi stesse. Diventate sicure, o restate insicure ma con molte risorse. Createvi una vita vostra, che sia indipendente da lui. Mantenetevi spazi personali, in cui coltivare i vostri hobby o prendervi cura di ogni vostro aspetto. Sarete molto più interessanti ed eviterete di diventare “quella palla al piede della mia fidanzata“.

Fiammetta Scharf

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin