immagine

Infarto miocardico, parte in Basilicata un percorso terapeutico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È attivo da oggi in Basilicata il “Percorso terapeutico ed assistenziale (Pdta) per lo sviluppo dell’infarto miocardico acuto“.

L’iniziativa nasce con gli obiettivi di ridurre la mortalità da infarto miocardico grazie a una rete sanitaria su tutto il territorio e una campagna di comunicazione per la conoscenza dei sintomi di questa patologia e le procedure che i potenziali pazienti devono attivare.

Spiega Vito De Filippo, presidente della Regione Basilicata: “Il nostro obiettivo era e continua ad essere quello di fornire servizi sempre migliori ai cittadini e garantire salute e qualità della vita“. E prosegue: “Abbiamo ritenuto utile concentrarci su una patologia che rappresenta non solo una delle principali cause di morte in tutto l’occidente, ma che anche quando non ha esiti letali, con il suo effetto invalidante può incidere pesantemente sulla qualità della vita e sulla capacità lavorativa delle persone. Il fattore tempo è importantissimo, ma per questo la situazione demografica e orografica della nostra regione rappresenta un elemento di debolezza. Perciò, con il percorso diagnostico e terapeutico dell’Ima abbiamo lavorato per rendere le maglie della rete di soccorso sempre più strette ed efficaci, per annullare le criticità“.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Facebook