8 modi per essere una mamma felice

essere una mamma felice

La speranza di ogni mamma è quella di far crescere i propri figli in un ambiente sereno, conducendoli per mano verso un futuro felice. Ma i problemi lungo il cammino possono essere tanti e le mamme stringono i denti per far diventare i propri figli degli adulti equilibrati e felici. La felicità è proprio la parola chiave, in quanto ogni gesto, dall'accompagnare i bambini alla lezione di calcio, fino alla spesa per la cena e alla preparazione del 'campo giochi' dove farli divertire, sono azioni mirate a donare loro felicità. Ecco otto consigli perché anche le mamme possano essere felici. Consigli semplici da includere alla lista delle 'cose da fare' ogni giorno e da inserire nella nostra importante 'lista delle priorità'.

1. Sii te stessa!

Spesso stress e irritabilità sono conseguenza naturali del fatto che non ci sentiamo in grado di raggiungere standard di vita elevatissimi. Le mamme, in altri termini, pensano di non essere mai abbastanza brave e questo aspetto mette in moto sensazione di inadeguatezza che nella realtà sono totalmente privi di fondamento. Molte sensazioni vengono inoltre animate dalla competizione che si mette in moto con le altre mamme, la quale deve essere abbandonata in favore di una sana e vitale presa di coscienza. Non c'è modo migliore per affrontare i problemi e gestire con serenità la vita materna, se non quella di essere se stesse e di agire secondo ciò che ci suggerisce l'istinto. Se quest'anno non abbiamo il tempo e il modo per preparare i costumi di carnevale con le nostre mani, noleggiamoli o acquistiamoli a cuor leggero. Risparmieremo tanto tempo e tante energie preziose, senza dover rendere conto a nessuno dei nostri comportamenti!

2. Ritagliati degli spazi solo per te!

Leggere un libro, fare una passeggiata o annotare i nostri pensieri in un diario sono azioni che possono aiutarci ad essere felici. Il segreto risiede nella solitudine, la quale è una pratica che deve essere vissuta ogni giorno per due motivi. Il primo è che gli esseri umani non sono fatti per 'dare' continuamente. Le mamme devono riposarsi almeno per qualche minuto al giorno in quanto la pratica di pensare e di agire continuamente in funzione degli altri non porta felicità e non è consona alla natura umana. Il secondo motivo risiede sul fatto che la solitudine aiuta a liberare la mente, allontanando i rumori continui che rischiano di far 'friggere' il cervello. In questo modo si riesce a rinfrescare con semplicità la mente, aumentando la capacità di essere attive e presenti in modo lucido e completo.

3. Progetta con calma gli impegni

Discutere con calma gli impegni con il compagno ed elaborare un piano di aiuto reciproco è una pratica che può portare tanta felicità. La discussione deve essere dolce e lenta, in quanto non si tratta di perdere tempo, ma di parlare in merito alle decisioni migliori da prendere e di organizzare la vita di ogni giorno in modo ponderato ed intelligente.

4. Chiama gli amici ogni volta che ne hai voglia

Spesso la gravidanza relega le amicizie in secondo piano. Niente di più sbagliato, in quanto la parola di un buon amico può infondere tanta gioia e rasserenare lo spirito. Un punto di vista alternativo può inoltre aiutarci a risolvere dei problemi che fino ad un attimo prima ci sembravano insormontabili!

5. Dai vita ad un giorno senza lavoro!

Al di là della domenica, classico giorno dedicato al riposo, cerchiamo di eleggere un giorno della settimana dove non lavorare o dove non mettere in pratica azioni faticose. Un 'giorno di non lavoro' aiuta sensibilmente a rilassarsi e può essere dedicato a mille attività di gioco, di svago, nonché alla ricerca del benessere. Con l'avvento delle nuove tecnologie anche la domenica può ora diventare un giorno come tanti altri, ma può essere intelligente scegliere un giorno a caso da dedicare completamente al riposo e al divertimento, senza cucinare, lavare i pavimenti o fare il bucato. Solo noi e la nostra famiglia!

6. Condividi le passioni con i figli

Dall'ascolto della musica preferita fino alla fotografia. Molte sono le attività che ci piacciono e molti sono gli hobby che forse stiamo dimenticando in nome della maternità. Perché non riscoprirli? Al contempo possiamo condividerli con i figli, dando vita ad un processo di scambio e di gioco utile per la crescita dei piccoli e per la salvaguardia delle nostre passioni!

7. Sconfiggi il disordine

Il disordine oggettivo e visibile non è amico della felicità. Visto che da sole non possiamo fare tutto, dobbiamo chiedere la collaborazione degli altri componenti della famiglia! Chiediamo di appoggiare i cappotti sull'attaccapanni, di pulire le scarpe prima di entrare e di metterle in ordine e sistemiamo ogni cosa con cura. Chiediamo con gentilezza un aiuto e ci verrà dato, facendo presente che la felicità nasce in ambienti armoniosi, ordinati e ben puliti!

8. Delega!

Non possiamo essere ovunque e fare ogni cosa alla perfezione! Facciamoci quindi aiutare, delegando i compiti in modo alternativo. Se la figlia adolescente è molto brava a ballare, chiediamole di aiutarci a spolverare con sottofondo musicale la sua musica preferita. Delegare con intelligenza significa individuare i compiti più adatti ai vari componenti della famiglia e affidarli loro in modo leggero e intelligente, sfruttando le loro passioni e la loro bravura in un determinato campo. Questo aspetto non significa essere deboli, anzi, si traduce nella possibilità concreta di avere più tempo a disposizione e di chiedere un aiuto naturale che ci verrà dato con semplicità e a cuor leggero!

Fonte: Woman's Day